Palermo, sorride Boscaglia: dagli svincolati arriva il terzino destro Almici

Oltre 200 presenze in B per l'ex Verona. Il mercato dei rosanero può considerarsi concluso. Presentato Luperini: "“La C? Quando giochi qui, non si può parlare di categoria. Stiamo parlando di una piazza che non si può rifiutare”

Alberto Almici

Il Palermo mette la freccia a destra e dalla lista degli svincolati porta a casa un colpo di grande spessore. Il terzino Alberto Almici, 28 anni a gennaio, la prossima settimana sbarcherà ufficialmente in Sicilia per iniziare la sua nuova avventura rosanero. 

Accordo triennale fra le parti con conseguente adeguamento del contratto in base alla categoria d’appartenenza del club. Almici rappresenta quel colpo di grande spessore che tanto chiedeva mister Boscaglia a Sagramola e Castagnini. L’ex Verona, Pordenone e Ascoli, con un passato nelle giovanili dell’Atalanta, vanta più di 200 presenze in B, dove praticamente ha giocato per gran parte della carriera. Per Almici si tratta della prima volta in Serie C. Il neo acquisto rosa è atteso a Palermo per lunedì prossimo e chissà che poi non possa subito ritagliarsi un ruolo da protagonista per la trasferta di Bisceglie. 

E a proposito di nuovi arrivati e di colpi di grande spessore. Il Palermo ieri ha ufficialmente presentato alla stampa l’ex centrocampista del Trapani, Gregorio Luperini. “La C? Quando giochi a Palermo, non si può parlare di categoria”, ha detto il centrocampista rosanero ai cronisti, soffermandosi poi sui dettagli che l’hanno spinto ad accettare la chiamata di Sagramola e Castagnini. “Sicuramente – spiega Luperini - non era mia intenzione scendere di categoria, anche perché ho lottato molto per arrivare in B. Poi però quando ha chiamato il Palermo non ci ho pensato due volte, stiamo parlando di una piazza che non si può rifiutare. Non appena arrivata la chiamata ho subito detto al mio procuratore di non voler sentire altre offerte. Arrivo in una grande piazza e in un grande gruppo, conosco sia Odjer che Marconi. Sono molto contento e non vedo l’ora di ambientarmi di più nello spogliatoio. Da quando gioco con maggiore continuità – conclude - rovo spesso la via del gol. non vedo l’ora di poter segnare con addosso la casacca rosanero”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento