Sport

Il Palermo non vince più: 1-1 con la Cremonese, ma rallenta anche il Frosinone

Secondo pareggio casalingo per i rosanero che passano in vantaggio nella ripresa con Coronado ma si fanno riprendere a 7 minuti dalla fine da Scamacca. In extremis però (al 93') arriva anche il pareggio dello Spezia al Matusa, che tiene Tedino ancora in zona A

L'esultanza di Coronado dopo il gol che aveva illuso il Palermo - foto Fucarini

Secondo pareggio consecutivo in casa per il Palermo. Stesso copione di sette giorni fa col Pescara: rosanero in vantaggio con Coronado e recuperati. Scamacca a sette minuti dal 90esimo non permette a Tedino di staccare il Frosinone (fermato in casa dallo Spezia) e di isolarsi al secondo posto. Per fortuna le dirette concorrenti frenano tutte: mentre l’Empoli vola, pareggiano infatti anche Bari, Parma, Perugia e Venezia. “Meno male”, diranno alcuni. “Che peccato”, potrebbero replicare altri. Fatto sta che ad oggi il Palermo sarebbe in serie A.

Sicuramente un peccato è non aver sfruttato al 100 per cento il doppio turno casalingo. Con due squadre che erano alla portata del Palermo. Il Pescara naviga nei bassifondi della classifica, mentre la Cremonese non vince da gennaio. Ma sia oggi che sabato in campo questo divario si è visto poco. Sintomo che il periodo per gli uomini di Tedino (allontanato insieme al collega Tesser) non è dei migliori. Ancora male Nestorovski, un altro giocatore rispetto a quello che l'anno scorso in A è andato in doppia cifra. I migliori Coronado, Jajalo e Gnahorè, che però ha la colpa di aver sbagliato due occasioni non difficili. Stranamente insicuro Pomini. 

Il tecnico conferma l’undici ipotizzato alla vigilia: 3-5-2 con Coronado dietro Nestorovski. Primo tempo senza reti. Supremazia del Palermo, che però non riesce a trovare la via del gol. Ma i rosanero rischiano (e non poco) in difesa sulle ripartenze avversarie. Annullata per fuorigioco la rete di Garcia Lena. Curioso invece il caso di Camarà che nel restituire palla stava in realtà per segnare un gol che avrebbe acceso polemiche feroci. Piovono cross in area di rigore degli ospiti, ma la difesa riesce a contenere gli affondi del Palermo. L’occasione più ghiotta con Gnahorè nel finale, ma il centrocampista dopo aver vinto tre rimpalli calcia malamente davanti a Ujkani.

Coronado gol palermo cremonese-2

Il vantaggio rosanero in avvio di ripresa con una gran botta di Rispoli dal vertice destro dell'area, respinta corta dell’ex Ujkani che favorisce il colpo di testa vincente di Coronado a porta vuota. Il pari della Cremonese a sette minuti dalla fine con Scamacca (perso nell'occasione da Szyminski) che buca la porta rosanero con un tap in vincente. L'esultanza del Barbera però arriva a un minuto dal termine quando sul tabellone dello stadio viene mostrato il pari dello Spezia. 

Tabellino e pagelle

Palermo (3-5-2): Pomini 5,5; Dawidowicz 5, Struna 6, Szyminski 5,5; Rispoli 6, Murawski 6, Jajalo 6,5 (67' Accardi 5,5), Gnahoré 6 (88' Trajkovski sv), Aleesami 5; Coronado 7, Nestorovski 5 (81' La Gumina sv).  All. Tedino 5,5.

Cremonese (4-2-2): Ujkani; Cinaglia (68' Scamacca), Marconi, Canini, Garcia Tena; Arini, Cinelli, Croce (12' Macek), Renzetti; Piccolo (89' Sbrissa), Camara. All. Tesser.

Arbitro: La Penna di Roma 6,5. Sicuro quando prende le decisioni. Sempre vicino all’azione.

Reti: 61' Coronado (P), 83' Scamacca (C)

Ammoniti: 46' Aleesami (P),  92' Garcia Tena (C), 93' La Gumina (P), 93' Arini (C); espulsi i due allenatori Tedino e Tesser.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palermo non vince più: 1-1 con la Cremonese, ma rallenta anche il Frosinone

PalermoToday è in caricamento