Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Le probabili formazioni di Palermo-Cosenza, Stellone: "Cambierò altri 5-6 giocatori"

Pronti a tornare Trajkovski, Salvi, Aleesami, Bellusci, Murawski e Brignoli. Dopo i Lupi della Sila Nestorovski e compagni affronteranno Pescara, Verona e Benevento. Il tecnico rosanero: “Questa squadra non può non ambire alla promozione”

Roberto Stellone

Quarto impegno in tredici giorni per il Palermo. L’ultimo grande sforzo di questo estenuante, ma allo stesso tempo vincente, tour de force si chiama Cosenza. E Stellone annuncia l’ennesima girandola delle sostituzioni. Pronto a tornare Trajkovski, insieme a lui anche Salvi, Aleesami, Bellusci, Murawski e Brignoli. Test importante domani pomeriggio al Barbera, poi Nestorovski e compagni affronteranno Pescara, Verona e Benevento. Il tecnico rosanero è sicuro: “Questa squadra non può non ambire alla promozione. I tifosi però avranno un ruolo importante”.

Al Barbera torna il Cosenza. L’ultimo incrocio fra queste due squadre risale a più di 15 anni di distanza. Quella fu addirittura la prima - e ultima - volta che il cielo palermitano sorrise al club calabrese. La squadra di Braglia è al decimo posto in classifica, ancora a caccia di punti pesanti in trasferta, dove al momento è riuscita a segnare soltanto due gol. “Sicuramente – ha detto il tecnico rosanero in sala stampa - dovremo rispettare ogni avversario, tutte le gare valgono tre punti e tutte le gare saranno estremamente difficili. Siamo consapevoli delle nostre qualità, ma senza spirito di sacrificio rischiamo di complicarci il cammino. I risultati ti aiutano ad acquistare sicurezza, consapevoli che potranno arrivare anche momenti negativi ma pronti a reagire. Dovremo essere bravi nel cercare di capire come i nostri avversari intenderanno affrontarci. Domani – dice – servirà una grandissima prestazione”.

Oltre che tanti e pesanti punti in classifica, Stellone è riuscito portare soprattutto entusiasmo. I quattro risultati utili consecutivi – "impreziositi" dalle tante sostituzioni - non possono che esserne una chiara conferma. “Quello che sto facendo – continua – è aiutare i ragazzi dando rispetto e allo stesso tempo pretendo rispetto. Chiaramente tutto questo risultata più semplice quando a disposizione hai giocatori forti e intelligenti. Questa squadra, per la rosa, per la piazza e per la storia che ha alle spalle non può non ambire alla promozione diretta. Tutto ciò – precisa – potrebbe anche non bastare e quindi dobbiamo scendere in campo consapevoli che ogni partita sarà una lotta. La differenza la fanno anche le prestazioni di ogni singolo giocatore, perché ognuno di loro sa cosa significa e quanto è importante giocare qui e quando sia importante vincere il campionato. Diventa difficile però farlo senza tifoserie importanti al seguito”.

Poi confessa: “Domani cambierò altri 5-6 giocatori. Ma non chiamatele bocciature”. Per scaramanzia, ma soprattutto per esigenze, il tecnico rosanero domani pomeriggio cambierà nuovamente parte della formazione vista in Emilia. “Questa – spiega – sarà l’ultima di un quartetto di partite ravvicinate. Ci siamo allenati poco e abbiamo ruotato tanti giocatori, le vittorie però continueremo ad ottenerle soltanto attraverso gli allenamenti. Per vincere – conclude - non basta dire ai ragazzi una frase prima della partita, bisogna farsi trovare pronti e questa squadra lo sta facendo alla grande. Il merito è tutto loro”.

Qui Palermo

Si riparte dal trequartista, dalle due punte ma anche dalla difesa a tre. Torna Bellusci con Rajkovic e Struna. L’insostituibile Jajalo a centrocampo: adesso il bosniaco sente anche la fiducia del pubblico. Salvi a destra e Aleesami a sinistra. Trajkovski sulla trequarti. Dubbio in attacco: contro il Carpi, Moreo ha indubbiamente giocato una delle sue migliori partite, ma Puscas (che in Emilia invece è partito dalla panchina) scalpita per una maglia da titolare. Ci sarà Nestorovski.

Qui Cosenza

Attenzione alla voglia di rivalsa del club calabrese. Braglia sembra intenzionato a rispondere alle strategie di Stellone con un 4-3-1-2. Un modulo offensivo dal disperato bisogno di punti, ma soprattutto di gol. Baez sulla trequarti, alle spalle di Maniero e Tutino.  

Probabili formazioni

Palermo 3-4-1-2: Brignoli; Bellusci, Struna, Rajkovic; Salvi, Jajalo, Murawski, Aleesami; Trajkovski; Nestorovski, Moreo.
Cosenza 4-3-1-2: Cerofilini; Corsi, Idda, Dermaku, Legittimo; Mungo, Palmiero, Verna; Baez; Tutino, Maniero.
Ballottaggio 
Moreo – Puscas 55%-45%
 

Segui il Palermo in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS! 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le probabili formazioni di Palermo-Cosenza, Stellone: "Cambierò altri 5-6 giocatori"

PalermoToday è in caricamento