Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Palermo, Cda: "Creato fondo rischi tutela credito Alyssa"

La nota: "La società prosegue il percorso di trasparenza che da tempo la contraddistingue, testimoniato anche dalle decisioni assunte nel consiglio d'amministrazione dello scorso 28 maggio"

Grana Alyssa, credito ridotto del 43% in due anni. Lo rende noto il club rosanero attraverso una nota a distanza di tre giorni dalla riunione del CdA. “In merito al credito Alyssa - si legge - appare opportuno evidenziare che lo stesso al 30 giugno 2016 ascendeva ad 40 milioni di euro e che oggi si è ridotto di 17,2 milioni (pari al 43% del totale) con un residuo pari a 22,8 milioni. Nella citata riunione relativamente ai dati di bilancio sulla vicenda Alyssa, il CdA ha ritenuto “di appostare un congruo fondo rischi a tutela del credito Alyssa S.A., che si reputa (anche dalle considerazioni svolte dal Tribunale fallimentare di Palermo) prudenziale considerare in misura del 22% del credito residuo e, quindi di € 5.000.000,00 e nel contempo appostare un ulteriore fondo di 2 milioni (pari al 40% dell’importo) a tutela del rischio dell’eventuale mancato utilizzo del credito per imposte anticipate, pur considerando la ragionevole previsione di plusvalenze a favore della Società, derivanti dalla cessione dei giocatori ed in relazione alle quali questa sarà tenuta al pagamento di imposte”.

“La società – continua il comunicato - prosegue il percorso di trasparenza che da tempo la contraddistingue, testimoniato anche dalle decisioni assunte nel CdA dello scorso 28 maggio: con delibera del 28 maggio 2018 ha provveduto ad aggiornare il proprio Modello di cui al D. Lgs 231/01, integrandolo con le previsioni derivanti dalla Legge 179/2017 (c.d. Whistleblowing); nella medesima riunione ha anche approvato il testo del GDPR (General Data Protection Regulament) in materia di protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali”.

E ancora: “Successivamente ha nominato l’Organismo collegiale di Vigilanza del funzionamento del Modello di cui al D. Lgs 231/01, affidandogli anche le funzioni di Comitato Etico per il rispetto del relativo codice adottato dalla Società e per verificare e valutare che i rapporti intrattenuti con terzi soggetti a titolo esemplificativo e non esaustivo fornitori, dipendenti, consulenti etc., siano improntati al rispetto dei principi di trasparenza, correttezza e legalità. Approvato il Codice di Regolamentazione della Società, con introduzione del sistema di gradimento per la cessione dei titoli di accesso alle manifestazioni sportive, in ottemperanza a quanto disposto dall’articolo 12 comma 10 del Codice di Giustizia Sportiva; infine – conclude - ha nominato il responsabile del GDPR (General Data Protection Regulament) per la privacy”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, Cda: "Creato fondo rischi tutela credito Alyssa"

PalermoToday è in caricamento