Palermo calcio a 5, i rosanero vincono 3-0 contro il Cus e volano al secondo posto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Ancora un derby cittadino, ancora tre gol, ancora tre punti. Il Palermo Calcio A5 non imita Paganini e quindi ripete, anche se stavolta arriva un clean sheet che rende quella rosanero la miglior difesa del Girone A di Serie C1, con un rotondo 3-0 sul Cus che evidenzia la netta supremazia tecnica e territoriale della compagine guidata da mister Zapparata. Il Palermo Calcio A5 parte subito forte cercando di imporre il proprio gioco ma fatica a trovare il varco giusto, merito dell'organizzazione tattica del Cus (tra le cui fila figurano diversi ex rosanero, capitan Barberi e mister Gritto su tutti). Il muro eretto dai padroni di casa viene scardinato al 29' da Bongiovanni: l'attaccante del Palermo riceve palla dopo il taglio diagonale e, con estrema freddezza, deposita la sfera alle spalle del portiere cussino.

Rete, quella siglata da “Bongiogol”, che consente ai rosanero di chiudere il primo tempo in vantaggio. La musica non cambia nella ripresa, con la formazione ospite sempre protesa in avanti alla ricerca del 2-0. Raddoppio rosanero che arriva con Daricca abile a sfruttare il pregevole assist del “ministro della difesa” Marretta. A calare il sipario sul match sarà ancora una volta Daricca, questa volta servito dal funambolico Melville. Momento magico per il baby pivot rosanero che, dopo la doppietta siglata contro il Palermo Futsal Eightyniners, timbra due volte il cartellino anche contro il Cus. Seconda frazione di gioco letteralmente dominata dalla squadra di Zapparata: oltre alle 3 reti, infatti, i rosanero creano tante occasioni colpendo anche 3 legni. Una vittoria che consente al Palermo Calcio A5 di balzare al secondo posto alle spalle della capolista Monreale, fermata dall'Alcamo.

Fonte: ufficio stampa Palermo calcio a 5

Torna su
PalermoToday è in caricamento