menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Chochev in azione

Chochev in azione

Palermo-Cagliari 1-3: debacle rosa, addio sogni di salvezza | Cronaca e pagelle

Copione sempre identico: la squadra di Lopez va in vantaggio con Gonzalez, potrebbe raddoppiare in più occasioni e invece si fa rimontare da Ionita (doppietta) e Borriello. Superati anche dal Crotone, il quart'ultimo posto resta sempre a 7 punti. Bene Trajkovski, Nestorovski impalpabile

Addio sogni di salvezza. Il Palermo apre la porta di casa anche al Cagliari e l’aggancio all’Empoli (ieri sconfitto a Roma) resta sempre più un miraggio. Anzi i rosanero vengono superati pure dal Crotone che ha sbancato il campo del Chievo. Palermo dai due volti: brillante nel primo tempo, impaurito e spaesato nella ripresa. Illude Gonzalez, Ionita (2 volte) e Borriello portano tutti coi piedi per terra. Le statistiche non mentono mai: se i rosa sono la squadra del campionato che ha perso più punti da posizione di vantaggio un motivo ci sarà. Oltre che limiti tecnici, questa squadra ha evidenti limiti caratteriali: alla prima difficoltà si spegne. Quando dovrebbe venir fuori la grinta, sopraggiunge la paura.

VIDEO: PALERMO-CAGLIARI 1-3, GOL E HIGHLIGHTS

LA PARTITA - Lopez spiazza tutti e stravolge la squadra. Il 4-2-3-1 delle ultime uscite lascia spazio a un 3-5-2. In difesa le maggiori novità: in porta c’è Fulignati, nei tre rispolverato Vitiello e a sinistra ritorna Pezzella. In avanti è Trajkovski a supportare Nestorovski. Nei primi dieci minuti sono i sardi a tenere in mano il pallino del gioco. I rosa stanno dietro e aspettano. Il primo lampo dopo 13’ minuti: punizione insidiosa di Trajkovski che si spegne sul secondo palo senza che a nessuno riesca la deviazione vincente. Il Palermo lascia giocare il Cagliari e va a fiammate. In una di queste Nestorovski impegna Rafael. Al 25’ arriva il vantaggio rosa: Chochev spizza di testa su calcio d’angolo e per Gonzalez (in fuorigioco al momento del tocco del compagno) è un gioco da ragazzi mettere dentro. Il Palermo si scioglie, le catene laterali funzionano bene e prima Chochev di testa e poi Pezzella con un gran tiro da fuori sfiorano il raddoppio: in entrambi i casi è Rafael a dire di no. Dall’altro lato è bravo Fulignati a uscire sui piedi di Sau nell’unica occasione per i sardi.

Palermo cagliari Nestorovski-2FANTASMI - Tutto troppo bello per essere vero. Infatti pronti-via e dopo 2 minuti della ripresa arriva la beffa. Su calcio d’angolo di Tachtsidis, Ionita di testa mette alle spalle di Fulignati. Scendono i fantasmi al Barbera. I rosa – troppo labili psicologicamente - smettono di giocare. Dieci minuti e la frittata è fatta: respinta di Fulignati su tiro ravvicinato di Joao Pedro, la palla finisce sui piedi Borriello che insacca dopo aver portato al bar con una finta il portiere e quattro difensori. Ci si aspetterebbe una reazione rabbiosa, macchè. Il Cagliari controlla e non spinge – quasi per non infierire sul pubblico del Barbera – mentre Lopez tenta le mosse della disperazione inserendo Balogh, Sallai e Lo Faso per Gazzi, Vitiello e Bruno Henrique. Tutto inutile. La partita diventa un allenamento per i sardi e serve a Rastelli per far esordire Han, primo giocatore nordcoreano a calcare i campi della serie A. A mettere i titoli di coda sulla partita (e forse anche sul campionato del Palermo) ci pensa Ionita che in contropiede fissa il punteggio sul 3-1. E dà il la alla valanga di fischi del Barbera. 

CLICCA SU CONTINUA PER TABELLINO E PAGELLE

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento