Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Palermo-Brescia, probabili formazioni: torna Posavec, panchina per Moreo

Saranno ancora Trajkovski e Nestorovski a guidare l'attacco, l'ex Venezia frenato da un piccolo problema. Dopo più di un anno torna tra i convocati Rajkovic. Tedino: "Partita diversa rispetto a quella dell'andata, lì capimmo di essere un grande gruppo"

Josip Posavec, 21 anni

Stavolta si gioca a ranghi (quasi) completi. Un girone dopo, per affrontare il Brescia Tedino avrà a disposizione tutti i nazionali. Anche se il tecnico dovrà fare a meno di Nino La Gumina alle prese con un attacco influenzale. La notizia del giorno però è sicuramente il recupero di Rajkovic: il difensore serbo è finalmente  tornato a disposizione, lasciandosi così alle spalle una convalescenza durata più di un anno. Ancora panchina invece per il neo arrivato Moreo. “Domani – ha detto Tedino in conferenza stampa - convocherò sia Fiore che Rajkovic. Moreo invece in settimana ha dovuto affrontare un piccolissimo intervento e non si è potuto allenare con la continuità che speravo. L’ex Venezia sarà comunque a disposizione e sono sicuro che un giorno questo ragazzo diventerà un top player perché ha tutte le carte in tavola per crescere e diventare un giocatore importante”.

All’andata (0-0) fu la partita delle seconde linee, ma anche delle sorprese: il tecnico rosanero battezzò in una sola volta Murawski, Dawidowicz, Pomini, La Gumina e tanti altri. “Sicuramente – ha precisato Tedino – quella di domani sarà una partita molto diversa rispetto a quella giocata all’andata. Oltre al fatto che eravamo contati, quel match si giocò proprio a inizio stagione, quando c’erano ancora tantissime incognite e il gruppo non si conosceva alla perfezione. A mio avviso quella di Brescia è stata una delle partite più importanti perché ha fatto capire al gruppo ma anche ai tifosi le potenzialità di questi ragazzi, chiudendo così ogni possibile discorsi su gente di prima o seconda fascia”.

Rispetto alla partita giocata contro lo Spezia il tecnico rosanero  - Posavec a parte - potrebbe apportare soltanto un’altra modifica. L’unico ballottaggio infatti riguarda la corsia di destra: Fiordilino ha qualità e sabato scorso ha disputato una buona partita, ma in casa serve una spinta maggiore. Per questo nelle ultime ore Tedino starebbe pensando di giocarsi la carta “Embalo” con il convocato Rolando, ancora non al cento per cento. “Purtroppo – confessa – in un colpo solo ci siamo ritrovati senza Rispoli, Morganella  e Rolando ragione per cui abbiamo dovuto rimboccarci le maniche e adattare altri tipi di giocatori. Quello che in questo momento ha dato dei segnali importanti è stato sicuramente Fiordilino. Nelle prossime ore deciderò se affidarmi a lui o a Embalo. Il giocatore guineense – continua – non mi ha mai detto di volere andar via, anzi. Lui sa cosa penso, per me è un elemento importante così come tutti gli altri miei giocatori. Stiamo parlando di un ragazzo che finora ha giocato 15 partite e non qualche minuto. Nell’ultimo periodo ha avuto qualche problema fisico, poi è nato suo figlio e non ha potuto dormire benissimo quindi ho preferito preservarlo. Finche sarà un mio giocatore lo prenderò sempre in considerazione. Con il presidente non abbiamo parlato del suo futuro. Non c’è stato alcun summit di mercato, abbiamo affrontato tematiche differenti senza soffermarci su possibili acquisti o cessioni. Ho trovato Zamparini molto motivato, desideroso di raggiungere l’obiettivo  che ci siamo prefissati a inizio stagione”.

Quella di domani sarà anche la partita di due presidenti "mangia allenatori" come Zamparini e Cellino. Per i più nostalgici invece sarà il match degli ex. Ad attendere il club rosanero ci sarà Andrea Caracciolo attaccante che in Sicilia ha giocato due anni segnando 17 reti in 81 partite. Indimenticabile il suo gol vittoria  nella bolgia del Boleyn Ground in Coppa Uefa contro il Wast Ham di Tevez e Mascherano. L’Airone - che però non è mai riuscito a esprimersi al meglio a Palermo - sfiderà per la settima volta i rosanero. “Non sarà affatto semplice portare a casa i tre punti domani. Dovremo - avverte Tedino - assolutamente giocare con intelligenza contro una squadra che ultimamente si affida a un pericolo 3-5-2. Marino può contare su giocatori di qualità e di esperienza, in grado di fare la differenza sia sulle fasce che in mezzo al campo. Nonostante la classifica questa squadra penso abbia un’identità ben precisa e sono sicuro che ci creerà qualche problema di troppo. Noi dal canto nostro dovremo scendere in campo con umiltà e intelligenza e sono sicuro che faremo una grande partita".

Qui Palermo

Dopo il pareggio di La Spezia il Palermo è ancora a caccia della prima vittoria del 2018. Per farlo mister Tedino sembra più che intenzionato ad affidarsi ai titolarissimi, confermando ancora una volta il 3-5-2. Posavec torna tra i pali dopo l’influenza di settimana scorsa, relegando in panchina Pomini. Trio difensivo composto da Bellusci, Szyminsky e Dawidowicz. Chiavi del centrocampo affidate ancora una volta a Jajalo e Chochev con Coronado mezzala. Embalo esterno destro favorito su Fiordilino con Aleesami a sinistra. In avanti invece non dovrebbe esserci alcuna sorpresa. Non convocato La Gumina, che in questi ultimi due giorni ha dovuto fare i conti con un attacco influenzale. L’attacco anti-brescia sarà tutto macedone con la coppia Trajkovski-Nestorovski. Nuovo infortunio invece per Balogh, che si è sottoposto ad una risonanza magnetica che ha evidenziato "un edema della spongiosa ossea della seconda, della terza e della quarta base metatarsale del piede destro”.

Qui Brescia

Il ritorno di mister Boscaglia – tecnico siciliano nato a Gela - sulla panchina del Brescia è stato amarissimo. Un tempo in vantaggio contro l’Avellino e poi la beffa nella ripresa. Le Rondinelle vorranno rifarsi dal ko casalingo di sabato scorso e difficilmente verranno in gita al Barbera. Modulo a specchio per mister Boscaglia con la coppia d’attacco composta dall’ex Caracciolo e Torregrossa.

Probabili Formazioni

PALERMO 3-5-2:  Posavec; Dawidowicz, Struna, Bellusci; Embalo, Chochev, Jajalo, Coronado, Aleesami; Trajkovski, Nestorovski.

BRESCIA 3-5-2: Minelli; Somma, Gastaldello Meccariello; Cancelotti, Bisoli, Ndoj, Martinelli, Furlan; Torregrossa, Caracciolo.

Ballottaggi: Embalo-Fiordilino 60%-40%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo-Brescia, probabili formazioni: torna Posavec, panchina per Moreo

PalermoToday è in caricamento