rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Sport

Automobilismo, il tributo alla “Festina lente"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

È stata una sobria manifestazione, quella dello scorso 13 marzo, organizzata dall'Associazione Culturale "Festina lente" nella Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile, gentilmente concessa, per l'occasione, dal Presidente del Consiglio Comunale di Palermo Salvatore Orlando e dal Sindaco del Capoluogo siciliano Leoluca Orlando. "Nessun atto eclatante - ha dichiarato il Presidente Rosario Lo Cicero - non abbiamo avuto bisogno di nani, ballerine e danzatrici del ventre, per ammaliare gli Ospiti presenti, perché avevamo molto da raccontare e da mostrare e lo abbiamo fatto - ha concluso il Presidente - grazie alle slides confezionate da mia moglie, Claudia Scavone, Vice Presidente del nostro sodalizio".

La manifestazione, apertasi quindi con la relazione del Critico d'Arte, Poeta e Scrittore Tommaso Romano, il quale ha elogiato l'Associazione e sottolineato la valenza culturale dei sui quindici anni di attività è proseguita con gli interventi del Presidente dell'ACI Palermo Angelo Pizzuto, che ha inoltre annunciato i programmi dell'imminente 100^ edizione della "Targa Florio" rally, del pilota e Presidente della Commissione Sportiva dell'Ente palermitano Salvatore "Totò" Riolo e con il commovente ed applaudissimo discorso del "Preside Volante" Nino Vaccarella, già pilota della Ferrari e dell'Alfa Romeo e vincitore di tutte le gare facenti parte del Campionato Mondiale Marche. 15 anni di attività - dicevamo - per questo Sodalizio che, nato a Palermo, da 10 anni ha trasferito la sua sede a Monreale, città rappresentata nell'occasione - vista l'ingiustificata e già annunciata presenza del Sindaco Piero Capizzi e del suo Vice Giuseppe Cangemi - da due Consiglieri, Antonella Giuliano e Giuseppe Guzzo, peraltro appartenenti all'Opposizione, i quali hanno detto. Nello scorrere delle immagini, guidate dalla narrazione dello stesso Presidente Lo Cicero, un momento particolare è stato dedicato alla "Strage di Ustica" che, grazie ad un'opera firmata dal Maestro Pippo Madè, ha ricordato la memoria di Antonella e Giovanni Pinocchio, due cittadini monrealesi che in quella strage, dai risvolti ancora non completamente chiariti, trovarono morte.

L'applauso mesto, ma sentito, è quindi andato alla Famiglia degli scomparsi, grazie alla presenza, nella gremita Sala delle Lapidi, del padre e del fratello dei due giovani. Anche Paolo Caracausi, presente alla manifestazione in rappresentanza del Comune di Palermo, visti gli impegni del Sindaco Orlando, nello stesso tempo occupato dalla visita in Città del Presidente della Camera dei Deputati Laura Bordini, ha voluto sottolineare l'impegno della famiglia Lo Cicero - Madè e la valenza delle attività da loro svolte in Sicilia, nel resto d'Italia e all'estero <>. Nell'ambito dell'evento, ci sono stati poi tre momenti particolari, il primo dedicato alla presentazione del libro "La mia Targa" scritto dai nisseni Stefania Rinaldi - Calogero La Verde e Sergio Nugara; il secondo, tutto affettuosamente occupato dal Rotary Club Lercara Friddi che con la famiglia Madè e con la "Festina lente" ha un particolare feeling culturale, nel quale il Segretario Nino Gibiino, per volere del Presidente Ignazio Ferlisi ed alla presenza del Componenti Pino Disclafani e Giuseppe Galeazzo, ha consegnato gli encomi solenni e tre targhe, all'Ispettore Superiore della Polizia di Stato Francesco Elia ed ai suoi figli Giuseppe e Riccardo, i quali, il 31 gennaio 2014, si resero protagonisti di un salvataggio di un pescatore, improvvisamente inghiottito dalle onde e caduto nel mare dell'Addaura; mentre il terzo momento è stato dedicato al 64° Raduno nazionale dei Bersaglieri che si svolgerà a Palermo dal 23 al 29 maggio di quest'anno. Ha preso la parola il Segretario del Comitato Organizzatore, Vincenzo Nuccio che ha portato i saluti del Presidente Nazionale dei Bersaglieri Gen. Marcello Cataldi e del Presidente dello stesso Comitato Giuseppe D'Anna ed ha annunciato, nell'occasione, l'incarico conferito al Maestro Madè della realizzazione dell'immagine che sarà il logo dell'evento che vedrà confluire, a Palermo, oltre cinquemila persone <>.

Ed anche in questo caso, non è stato un bel momento per il Comune di Monreale, poiché lo stesso Vincenzo Nuccio ha sottolineato quanto disappunto abbia creato tra i Bersaglieri e nel Comitato Organizzatore, il rifiuto di pochissimi Comuni e tra questi anche quello di Monreale, ad accogliere la Fanfara del Corpo tanto amato dagli Italiani e nel mondo <>. Presente tra gli Ospiti anche Fabio Lo Sicco, Presidente del Distretto Turistico Targa Florio, il quale ha voluto ricordare il successo ottenuto dallo foto scattata da Claudia Scavone durante la crono Floricoli - Cerda che le ha valso la vittoria nel Concorso Fotografico, nell'occasione bandito dal Distretto. E' stata poi la volta di due piloti di Gangi, Carlo Cammarata e Antonio Scialabba, i quali hanno sancito il loro ingresso nei quadri della "Festina lente" e annunciato la loro partecipazione alla 100^ edizione della "Targa Florio" che si svolgerà nel prossimo maggio, donando al Presidente Lo Cicero un particolare pane della tradizione gangitana ed una antica foto della Targa Florio degli anni '30. La esaltante mattinata, tra gli scroscianti applausi del pubblico presente, è stata poi conclusa con il conferimento di alcuni riconoscimenti a tutti e venti i Piloti del Sodalizio, i quali hanno ricevuto la particolare litografia, nell'occasione realizzata dal Maestro Pippo Madè, con allegato il CD contenete gli scatti fotografici che Claudia Scavone ha immortalati durante la stagione agonistica 2015. Un premio particolare, consistente in un singolare trofeo, è poi andato all'Under 23 Filippo Costa, ad Agostino Bonsignore, a Baldo Bellina ed a Natale Mannino.

Rosario Lo Cicero Presidente e Addetto Stampa AC "Festina lente"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Automobilismo, il tributo alla “Festina lente"

PalermoToday è in caricamento