rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Il Palermo passeggia a Padova, Hernandez show: le pagelle

Tutto facile per la banda di Gattuso che con questo largo successo puntella la sua panchina. Grande prova di Di Gennaro, che sblocca il match su assist dell'uruguaiano. Poi ci pensa la Joya: doppietta. Veneti spazzati: differenza quasi imbarazzante

Poteva essere l’ultima partita di Gattuso. E invece sui colli Euganei, dove Foscolo scrisse le ultime lettere di Jacopo Ortis, il Palermo respira. I primi tre punti sono ossigeno puro per la classifica. Gattuso cementa la sua panchina, contro un avversario allegro e decisamente meno esperto del Palermo: Padova spazzato e classifica che torna a sorridere. Partita che si trascina un indizio: questa squadra gioca meglio con il 4-3-1-2. Il prato dell’Euganeo sembra il giardino di casa Di Gennaro (al primo gol) che in questa categoria si conferma un lusso. Come Hernandez, al secondo gol consecutivo. È il suo lampo a spezzare l’equilibrio della partita. Una sfida che comincia tra gli sbadigli a ritmi dopolavoristici. 

PADOVA-PALERMO 0-3, SINTESI E GOL

Ma è proprio quando il Padova inizia a scoprirsi, facendosi vedere sempre più spesso dalle parti di Sorrentino, che il Palermo passa. Come un serpente velenoso, all’apparenza sonnacchioso, si allunga improvvisamente e morde l’avversario. Contropiede da manuale: azione in verticale, dalla difesa la palla arriva in un amen a Hernandez che trafigge il centro della difesa padovana: poco prima di entrare in area serve Di Gennaro che tutto solo batte Colombi. Il Padova accusa il colpo e nel mezzo offre voragini nelle quali si infilano i rosanero. Poco prima dell’ intervallo il Palermo raddoppia. Azione personale di Dybala, Ampuero ostacola Di Gennaro. Per l’arbitro è rigore: Hernandez trasforma.

Nella ripresa il Palermo controlla, il Padova ci prova senza crederci. I rosa più volte dilapidano in contropiede il possibile 3-0, ma raramente la partita rischia di riaprirsi. Neanche quando Troianiello, appena entrato, si fa cacciare dall’arbitro per un brutto fallo in una zona anonima del campo. Il 3-0 in realtà arriva in pieno recupero. Hernandez chiude il solito contropiede, azionato questa volta da Morganella e cesellato da Stevanovic. Poco prima c’era stata gloria per Sorrentino, il più discusso alla vigilia insieme a Hernandez, che nel finale smanaccia palloni e malelingue dopo un’estate di tormenti e chiude a chiave la porta. Non era mai successo quest’anno. Nel festival delle prime volte, l’Euganeo racconta anche questa storia.

PADOVA-PALERMO 0-3
MARCATORI:
Di Gennaro 28’ pt, Hernandez 43’ pt (rig.), Hernandez 49' st
PADOVA: Colombi 5,5; Santacroce 5, Trevisan 5 (4’ st Carini 5,5) Perna 5,5; Ceccarelli 6, Cuffa 5 (1’ st Feczesin 5,5), Iori 5,5, Osuji 6, Ampuero 5,5; Vantaggiato 6, Pasquato 5.
A disposizione: Mazzoni, Bellemo, Ciano, Jelenic, Benedetti, Celjak, Musacci.
Allenatore: Dario Marcolin.

PALERMO: Sorrentino 6,5; Morganella 6,5, Munoz 6,5, Terzi 6, Pisano 6; Sanseverino 6, Bolzoni 7 (32’ st Barreto 6), Stevanovic 6; Di Gennaro 7 (20’ st Lores); Dybala 6 (20’ st Troianiello 4), Hernandez 7,5.
A disposizione: Fulignati, Struna, Milanovic, Lafferty, Bacinovic, Daprelà.
Allenatore: Gennaro Gattuso.
ARBITRO: Maurizio Mariani (Aprilia).
AMMONITI: Osuji, Munoz, Ampuero, Perna, Bolzoni, Hernandez
ESPULSO: Troianiello

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palermo passeggia a Padova, Hernandez show: le pagelle

PalermoToday è in caricamento