Sport

Organizzatori Aci sport in fibrillazione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Lo scorso 18 marzo, sul sito ufficiale dell'ACI Sport www.csai.aci.it è apparso un comunicato. Questo ha messo in seria fibrillazione gli Organizzatori di manifestazione motoristiche di tutta la Sicilia, tanto che, il Fiduciario Regionale dell'Ente, Armando Battaglia, si è subito messo in azione al fine di avere chiarimenti dai Vertici e dallo stesso Presidente Angelo Sticchi Damiani, il quale sarà a Cefalù, nell'elegante location dello Hotel Costaverde, per la premiazione dei Campioni Siciliani delle varie specialità motoristiche, distintisi nel 2015.

La crisi che attanaglia tutti i settori e quindi anche quello delle manifestazioni motoristiche, non consentirebbe a dire degli Organizzatori, visti i parametri assicurativi ritoccati al rialzo, di poter dar vita alle manifestazioni automobilistiche nell'Isola. In attesa di chiarimenti che presto giungeranno dal buon Armando Battaglia, pubblichiamo il comunicato in questione:

COMUNICATO RELATIVO ALL'ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA DI RESPONSABILITA' CIVILE DEGLI ORGANIZZATORI

Si evidenzia che la disciplina in materia di assicurazione prevista dal Codice delle Assicurazioni, al combinato disposto degli art. 124 e 128 del D.Lgs 209/2005, stabilisce che le competizioni sportive di qualsiasi genere debbano essere coperte da una polizza per la responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore con i massimali minimi previsti ed aggiornati dal legislatore.

Nel corso degli anni, si è rilevato che alcune polizze assicurative utilizzate dagli organizzatori non erano rispondenti ai requisiti di cui sopra: alcune presentavano massimali non corretti; altre evidenziavano la copertura per danni non causati dalla circolazione di veicoli a motore, coprendo quindi soltanto i rischi statici; alcune società assicuratrici hanno sede legale all'estero e pertanto operano in modo non totalmente rispondente alla legislazione italiana.

Tale situazione ha comportato grossi rischi per gli organizzatori che, anche inconsapevolmente, hanno contratto tali polizze. Sono giunte alla Federazione numerose denunce per mancato pagamento degli indennizzi in copertura. Alla luce di quanto sopra, gli Organi Sportivi di ACI, sollecitati anche da molti organizzatori, hanno condiviso il principio di tutelare i propri tesserati con garanzie assicurative adeguate per la copertura dei rischi.

E' stata pertanto formulata una polizza unica di copertura obbligatoria della Responsabilità Civile derivante dalla circolazione dei veicoli, rispondente a quanto previsto dalla legislazione italiana, alla quale ciascun organizzatore deve aderire. E' stata espletata una procedura ad evidenza pubblica, con la conseguente aggiudicazione alla Compagnia ALLIANZ S.p.A.

La polizza unica, di durata biennale, viene stipulata a favore di tutti gli organizzatori e permetterà di dare loro la garanzia minima di legge. La polizza assicurativa, che è parte integrante dell'RPG, si rende operante con la sottoscrizione di un contratto di assicurazione; pertanto verrà pubblicato sul sito istituzionale un modello di contratto standard che ciascun organizzatore deve stampare, compilare con i dati richiesti e rinviare firmato alla Segreteria della Commissione competente, unitamente all'RPG.

L'RPG viene approvato, con il numero di approvazione della Federazione, solo dopo il pagamento dei diritti di cui all' art. 56 secondo comma del RSN, nei quali è compresa anche la copertura assicurativa di un numero minimo di vetture partecipanti alla gara, differenziato a seconda della disciplina e calcolato sulla base delle statistiche precedenti. Il versamento deve essere effettuato tramite bonifico bancario, entro il martedì precedente la gara, sul conto corrente n. 200037 intestato ad Automobile Club d'Italia IBAN: IT 02 X 01005 03211 000000 200037.

Nel caso in cui l'RPG non fosse corredato dal pagamento dei diritti di cui sopra, verrà esaminato in via provvisoria, per il mero controllo dei requisiti tecnico-sportivi rispondenti alla normativa corrente, ma non potrà in alcun modo essere considerato dai Commissari Sportivi quale permesso di organizzazione per lo svolgimento della manifestazione.

La tabella allegata, pubblicata sul sito istituzionale all'Appendice 9 art. 1.3 del RSN, riporta la quota base da versare per ottenere il permesso di organizzazione, con la contestuale attivazione della polizza, ed il costo unitario per vettura, sul quale calcolare il saldo di eventuali vetture eccedenti il numero minimo garantito.

Il venerdì precedente la gara, e comunque prima dell'inizio della stessa, l'organizzatore deve inviare agli indirizzi e-mail della Commissione di riferimento e dell'Assicurazione, opportunamente predisposti e riportati nella tabella allegata, la dichiarazione attestante il numero delle vetture, corredata dall'elenco degli iscritti, firmato dal DG. Il bonifico, da effettuare sul medesimo conto, a saldo delle vetture partecipanti eccedenti il numero minimo deve avvenire contestualmente alla comunicazione inviata alla Commissione e comunque entro e non oltre la settimana successiva alla conclusione della gara.

I commissari sportivi sono tenuti al controllo dell'invio di tale dichiarazione, ai sensi dell'art. 210.3 capo III lett.o (obbligo di invio e-mail all'assicurazione) del RSN. Il versamento della quota base e dell'eventuale saldo per le vetture eccedenti non verrà rimborsato all'organizzatore qualora la gara sia annullata dopo la prima riunione del Collegio dei Commissari Sportivi o l'insediamento del Giudice Unico. Si rappresenta che il mancato rispetto delle indicazioni qui riportate, qualora non immediatamente sanato, costituirà causa di sospensione amministrativa della licenza di organizzatore.

Il contratto di assicurazione ed il modulo di denuncia del sinistro devono essere comunque inseriti nell'incartamento di chiusura. In caso di sinistro durante la gara, l'organizzatore deve far pervenire via e-mail il modulo compilato e firmato dal Direttore di Gara all'Allianz S.P.A. (polizzeaci@civitus.it) e all'Area assicurazioni della Federazione, nella persona della sig.ra Angela Notarandrea (af.notarandrea@aci.it), entro le 24 ore successive.

Viene lasciata libertà a ciascun organizzatore di stipulare polizze integrative, nel caso in cui volesse assicurare la propria gara con massimali superiori. Tale procedura entra in vigore a partire dalle gare del prossimo week end 26/28 febbraio 2016.

Rosario Lo Cicero

Presidente Ass. Cult. Festina lente

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Organizzatori Aci sport in fibrillazione

PalermoToday è in caricamento