Sport

I sogni di Zampa, Palermo Stadium entro un anno e salvezza: "Ma temo i furbi"

Il presidente rosanero in bilico tra presente e futuro. Da una parte c'è il progetto per il gioiello da costruire nel 2014, e dall'altra c'è la sfida alla Juventus: "Spero che le prossime siano battaglie leali, niente accordi sottobanco..."

Il presidente Maurizio Zamparini

La primavera del nuovo Palermo inizierà nel 2014. Più o meno tra un anno. Il sogno di Zamparini è questo: cominciare la costruzione dello stadio entro i prossimi dodici mesi. Utopia? I pensieri del presidente viaggiano in bilico tra presente e futuro. ”Il progetto è sempre lì – dice il numero uno di viale del Fante in un’intervista concessa a Repubblica -. Dobbiamo superare ancora dei problemi burocratici, ma Palermo avrà il suo stadio tutto nuovo così come avrà anche il centro sportivo, per il quale mi auguro che i lavori possano iniziare tra sei mesi a partire da oggi. Per lo stadio sarei felice se si potesse iniziare a lavorare entro un anno”.

Il sogno di Zamparini è che sia uno stadio per soli abbonati, com’era il Barbera nel primo anno di A. Sulla falsa riga della Juventus Stadium, potrà ospitare 35mila posti, ormai la cifra del futuro. Proprio in quel catino il Palermo cercherà i punti della sopravvivenza, con l’obiettivo di rovinare la festa bianconera. Servirà un miracolo. Ma quel campo è diventato via via più “espugnabile”.

L’anno scorso rimase vergine: zero sconfitte. In questa stagione hanno recitato il ruolo dei corsari già tre squadre: Inter, Bayern e perfino Sampdoria. Niente è impossibile. “Sarà una bella battaglia, spero solo che sia leale - ha spiegato il presidente -. Vorrei che non accadesse quello che spesso è accaduto nelle ultime gare di campionato".

Zamparini si guarda intorno e difende il suo Palermo, circondato dai furbi. Pensieri e parole in vista del rush finale in cui bisognerà stare attenti anche ai conflitti d'interesse. “Non sopporto - dice Zampa - quegli accordi in base ai quali io oggi mi prendo i tre punti perché poi ci sarà qualcun altro che la domenica successiva li darà a te...”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sogni di Zampa, Palermo Stadium entro un anno e salvezza: "Ma temo i furbi"

PalermoToday è in caricamento