Sport

Puscas, Nestorovski e Trajkovski non si fermano più: i bomber del Palermo esaltano le loro nazionali

Non può che sorridere Stellone che sta pensando di schierare contemporaneamente dal primo minuto i suoi attaccanti nella sfida del Bentegodi contro il Verona

George Puscas abbracciato dai compagni dopo il gol con la maglia della Romania

Rosanero in fest…a con le rispettive Nazionali: Nestorovski ne fa due, timbrano il cartellino anche Puscas e Trajkovski. Per l’attaccante romeno si tratta della prima gioia coi “grandi”. E non può che sorridere Stellone che adesso, però, dovrà decidere se schierare i suoi attaccanti contro il Verona (venerdì 23 alle ore 21) dal primo minuto oppure optare per l’ennesimo turnover della stagione.

Mentre a Palermo, al padiglione 16 della Fiera del Mediterraneo, una delegazione di giocatori festeggiava insieme ai tifosi i 118 anni di storia del club rosanero, a migliaia di chilometri di distanza, sia Trajkovski che Nestorovski continuavano i festeggiamenti a suon di gol con addosso la maglia della propria Nazione. Gibilterra letteralmente asfaltata con un limpido 4-0 in favore della Macedonia. Protagonisti assoluti proprio i gioielli rosa. Nesto-gol dimostra di essere in splendida forma, impreziosendo la sua prestazione con una doppietta realizzata in meno di 15 minuti. Poi, allo scadere, trova il gol anche Trajkovski.

Sorride (e segna) con una certa continuità anche George Puscas che contro la Lituania invece ha trovato la sua prima rete con la maglia della Nazionale Romena maggiore. Così, dopo aver incantato l’Under 21, il centravanti rosanero è riuscito a prendersi anche i riflettori della squadra allenata da Cosmin Contra. E adesso Puscas sembra non volersi fermare più, proprio come la sua Nazionale, che in virtù del successo di ieri potrebbe addirittura sperare nel primo posto e nella conseguente promozione in Lega B della Nations League. Per l’attaccante 22enne si tratta del terzo squillo in altrettante partite, dopo quelli trovati contro il Cosenza e il Pescara. Il settimo in poco più di un mese. Numeri da capogiro per l’ex giocatore di proprietà dell’Inter che questa sera sarà impegnato contro il Montenegro. Previsto soltanto per domani il rientro a Palermo.

E a Stellone non resta che godersi questa metamorfosi del suo parco attaccanti: decisivi e incisivi, sempre e comunque, sia con la maglia rosa che con quella della propria Nazione. Ma è proprio adesso che viene il bello, perché il Palermo tornerà in campo venerdì sera e nonostante il Black Friday sia alle porte, il tecnico rosanero non vuole assolutamente fare sconti al Verona. Specialmente in uno stadio che si preannuncia “deserto” per via della contestazione dei tifosi contro la società. Un’occasione più unica che rara per il Palermo che, battendo veneti non soltanto consoliderebbe il primato in classifica, ma avrebbe anche la possibilità di allungare su una diretta concorrente come il Verona.

Soltanto domani però Stellone potrà riabbracciare tutti i suoi giocatori. Poco più di 48 ore prima dell’anticipo del Bentegodi. Dietro l’angolo dunque si cela l’ennesima girandola delle sostituzioni: scalpitano sia Moreo che Falletti (entrambi rimasti a Boccadifalco) ma occhio a quei tre: Puscas, Nestorovski e Trajkovski. Difficile, ma non per questo impossibile, vederli in campo tutti e tre dal primo minuto. Più probabile invece che il tecnico rosanero decida di giocarsi la carta Puscas a partita in corso. Lo Faso intanto ha ripreso ad allenarsi regolarmente col gruppo e -  seppure timidamente -  spera  di poter tornare a solcare il campo da gioco, magari soltanto per qualche minuto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puscas, Nestorovski e Trajkovski non si fermano più: i bomber del Palermo esaltano le loro nazionali

PalermoToday è in caricamento