Sabato, 25 Settembre 2021
Sport

Nestorovski: "Seguo sempre il Palermo, ma quel campo di patate a Marsala…"

La casa a Mondello, il caffè in spiaggia con Pomini e il suo affetto per la città. L'ex capitano ha raccontato tutto a Pelagotti durante una diretta social: "Spero che il club possa presto tornare nei massimi campionati. Tornare? Chissà..."

Per qualche tifoso Ilija Nestorovki resterà l’ex capitano del club rosanero, per altri invece uno dei tanti giocatori dell’Est approdati in Sicilia nel momento più buio di questi colori. Ma una cosa è certa: il Palermo per Nestorovki è tuttora sinonimo di dolci ricordi: “Abitavo a due passi dal mare e prendevo il caffè in spiaggia” ha confessato il macedone a Pelagotti durante l’ennesima diretta social del portiere, numero uno sul campo ma anche sui social vista la mole di dirette Instagram fatte in questo lungo periodo di quarantena. 

Trenta anni compiuti a marzo per Nestorovski. Trenta come il numero che ha portato a lungo sulle spalle a Palermo e che porta ancora oggi a Udine. Novantanove partite in rosanero, 39 gol, una retrocessione e due promozioni mancate. Nonostante l'epilogo infausto e i  tanti chilometri che dividono Nestorovski da quello stesso lungomare dove abitava, il macedone ha continuato a seguire con molto interesse il nuovo Palermo. “Ho visto con molto interesse il match inaugurale giocato a Marsala, su quel campo di patate, quando avete vinto grazie a quel ragazzino (Lucera, ndr) che si allenava con noi quando ancora giocavo a Palermo - ha confessato l’attaccante dell’Udinese a Pelagotti –. Spero vivamente che possiate tornare il prima possibile dove meritate poi magari mi chiameranno. Chissà. Un eventuale ritorno non dipende da me, ma da tanti altri fattori.  Mi spiace tanto per chi ha perso il lavoro dopo quello che è successo – continua – . Abitavo a Mondello, andavamo a mare e prendevamo il caffè in spiaggia con Pomini, sono ricordi splendidi”. 

E a proposito di tornare in ben altri palcoscenici, la palla poi è passata a Pelagotti, parlando del futuro del club rosanero e di un’eventuale ripresa del campionato. “Vogliamo assolutamente ripartire – ha detto il numero uno -  la società d'altronde ha già organizzato tutto. Le altre squadre di Serie D, però, potrebbero avere problemi per la ripresa. Speriamo, prima di tutto, che il virus regredisca, perché a noi ci piacerebbe tanto ottenere la Serie C sul campo. Ci fa tanto male pensare di non poter festeggiare un’eventuale promozione con i nostri tifosi. Siamo sempre stati primi e per questo – conclude -  eravamo carichissimi per dare un sorriso alla città e ai nostri meravigliosi tifosi“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nestorovski: "Seguo sempre il Palermo, ma quel campo di patate a Marsala…"

PalermoToday è in caricamento