Sport

Belotti maradoneggia al San Paolo, il Palermo ferma il Napoli: 3-3

Folle partita, rosa subito sotto di due gol, poi la rimonta. Il Gallo, alla prima partita nella massima serie, segna una doppietta da sballo. A segno - per il momentaneo 2-2 - anche Vazquez. I ragazzi di Iachini stupiscono ancora per coraggio e aggressività

Il secondo gol del "Gallo" Belotti

Avviso alle naviganti. Questo Palermo fa sul serio. Dopo avere fermato l'Inter, inchioda anche il Napoli a domicilio al termine di una partita semplicemente folle. Le montagne russe del San Paolo consegnano un 3-3 che nessuno forse si aspettava. Protagonista assoluto Andrea Belotti: alla prima partita in serie A da titolare segna due gol e prende un palo. Iachini respira, sale nel ranking di gradimento e lascia il testimone della panchina precaria a Benitez, che invece esce tra i fischi. Il San Paolo che all'inizio schiumava rabbia e poi – sul 2-0 - assaporava la classica passeggiata di salute, scopre un campione. Si chiama Belotti. Il Gallo ribalta la partita ma non lo fa da solo. Ad assisterlo c'è una splendida orchestra. Vazquez e Dybala sono in stato di grazia, il centrocampo è una roccia. Iachini non può ancora gongolare, perché – in fondo – manca ancora la prima vittoria. Ma può dormire tranquillo. In questa A il Palermo può fare bella figura.

Benitez rischia il posto e forse anche per questo rimette dentro tutti i titolari. Tutti tranne uno: un po' a sorpresa Higuain si accomoda in panchina. Là davanti c'è il colombiano Zapata. Sorprende anche Iachini che per la prima volta si schiera sin dall'inizio con due punte. In realtà Dybala, insieme a Vazquez, galleggia tra le linee e Belotti fa il terminale offensivo. Il sacrificato è Bolzoni. Buone premesse ma l'inizio è shock.

VIDEO: SINTESI E GOL

Calcio d'angolo di Callejon, Koulibaly prende il tempo a Bamba che si fa anticipare e batte Sorrentino. Tutto troppo facile. Il San Paolo, mai così vuoto, spinge i suoi ragazzi. Non è un fuoco di paglia perché il Napoli insiste e poco dopo Hamsik va a puntare Bamba, ancora in difficoltà, e la sua conclusione dal vertice dell'area non è lontana dall'incrocio. Poi Barreto disimpegna in uscita: cerca Morganella, sbuca Mertens che serve subito Hamisk. Lo slovacco si ferma con la difesa ospite scoperta, appoggia per Zapata che crivella ancora Sorrentino. Napoli 2 Palermo 0. Tutto vero.

Partita chiusa? Neanche per sogno. Perché nel momento peggiore, mentre gli azzurri sfiorano il terzo gol, i rosanero si scuotono. Minuto 19, angolo di Barreto. Belotti replica il gol spacca-partita del Napoli, svetta su Gargano e infila Rafael. Gli equilibri cambiano. Ci sarebbe un rigore per il Napoli per un fallo di Bamba su Zapata. Poco dopo però arriva il clamoroso pareggio. L'azione è da sballo. Barreto-Dybala-Morganella, tutto di prima: lo svizzero, perfetto ad attaccare lo spazio,  sfugge a Ghoulam, palla all'accorrente Vazquez che sigla il 2-2.

Il Palermo, abituato a farsi rimontare, stavolta trova il ribaltone. Ma all'ultimo minuto succede l'incredibile. I rosa in ripartenza hanno la possibilità di mettere la freccia. Orchestrano Vazquez e Dybala ma il potenziale tre contro uno viene vanificato. Nella contro-ripartenza, Gargano pesca Callejon che al volo dal limite dell'area fredda Sorrentino per il 3-2 Napoli.

Nella ripresa i padroni di casa vedono spazi e ci si infilano per chiudere la pratica. Sorrentino è bravo un paio di volte. Ma il Palermo ha un certo Belotti. Il Gallo è semplicemente prodigioso. Prima coglie il palo con una staffilata da fuori. Poi chiude una splendida azione innescata da Vazquez e proseguita da Dybala. Cross basso al centro dell'area, Belotti sbuca alle spalle di Koulibaly e batte ancora Rafael. E' 3-3. Il Palermo corre sul velluto e regala spettacolo. Tunnel, gol e coraggio. Scompaiono i tatticismi. Le squadre si allungano e ne beneficia lo spettacolo. Il tempo scorre, il Napoli ci prova. Benitez gette nella mischia Higuain e Insigne. Ma il Palermo regge. Solido, quadrato. La grinta dei rosanero è tutta negli occhi di Iachini, espulso dall'arbitro a tempo quasi scaduto. Un duro, un combattente. Come il Palermo. Che in questa serie A finora ha dimostrato di poterci stare benissimo.

TABELLINO

NAPOLI-PALERMO 3-3

MARCATORI: Koulibaly 2', Zapata 11, Belotti 19', Vazquez 24', Callejon 45', Belotti 63'

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael 5,5; Henrique 5,5, Albiol 5, Koulibaly 5, Ghoulam 5; Inler 5,5, Gargano 6,5; Callejon 6,5, Hamsik 5,5 (66' De Guzman 5,5), Mertens 5,5 (84' Insigne s.v.); Duvan Zapata 6,5 (70' Higuain 5,5). A disp: Andujar, Colombo, Maggio, Britos, Zuniga, Radosevic, Lopez, Michu,  . All. Benitez
PALERMO (3-4-1-2): Sorrentino 6; Andelkovic 6, Terzi 5,5, Bamba 4,5; Morganella 6, Rigoni 6, Barreto 6,5 (78' Bolzoni s.v.), Daprelà 6 (83' Emerson s.v.); Vazquez 7,5; Belotti 8, Dybala 7 (62' Joao Silva). A disp. Ujkani, Vitiello, Feddal, Pisano Lazaar, Quaison, Chochev, Ngoyi, Makienok. All. Iachini
AMMONITI: Morganella, Koulibaly, Joao Silva, Terzi, Bamba

LE PAGELLE

I MIGLIORI TODAY

Belotti 8: doppietta da sogno alla prima recita nella massima serie. Imprendibile, letale. Uno così non deve stare in panchina. Illegale.
Dybala 7: è in uno stato di grazia mai visto. Gioca tra le linee tra inler e gargano che spesso se lo perdono.
Vazquez 7,5: sontuoso, elegante, concreto. Quando parte è difficile fermarlo. Dribbling da applausi, dispensa magie in ogni angolo del campo. Tunnel e verticalizzazioni. E poi il gol è una perla perché conclude una splendida azione corale.

I PEGGIORI TODAY
Bamba 4,5:
inizio shock, il Napoli annusa l'anello debole del Palermo e sfonda sempre dalle sue parti. Male anche nel gioco aereo, rischia di combinare l'ennesima frittata sull'1-2 (fallo in area su Zapata, graziato dall'arbitro).
Terzi 5,5: non brilla come domenica scorsa. Lascia scoperte pericolose voragini.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Belotti maradoneggia al San Paolo, il Palermo ferma il Napoli: 3-3

PalermoToday è in caricamento