rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Palermo, vedi Napoli e poi muori: 0-3 al San Paolo, salvezza a -4

Inizio promettente dei rosanero che sfiorano due volte il gol, prima di capitolare sotto i colpi di Maggio e Inler. Nella ripresa entra Miccoli, ma serve a poco. Insigne dilaga, il Cagliari allunga: pomeriggio da incubo

L’immagine più disarmante arriva a metà ripresa. Il Palermo è sotto di due gol, è rintanato in difesa: Cavani attacca. Si ferma, si sistema i capelli e poi smista a destra. Senza neanche guardare. Vedi Napoli e poi muori. I rosa sprofondano al San Paolo e allungano l’agonia. Terza sconfitta consecutiva, un punto nelle ultime cinque partite. A decidere sono i guizzi di Maggio, Inler e Lorenzo Insigne. Troppo maturo il Napoli di Mazzarri che all’inizio fa sfogare il Palermo, poi lo castiga e lo addormenta. E la distanza dal paradiso si allunga. il Cagliari vince e fa piombare a -4 il Palermo.

LE PAGELLE.

GLI HIGHLIGHTS

MAGGIO-INLER: CIAO PALERMO - E dire che il pomeriggio rosa non era iniziato male. Sì, perché il Palermo controlla la furia partenopea. Aspetta il Napoli e punge nelle ripartenze. Centrocampo mai così folto, ed esterni che stantuffano che è un piacere. E non è un caso infatti che le palle gol rosanero, portino la firma di Dossena, in apertura di gara (buon riflesso di De Sanctis) e Morganella. L’elvetico, a metà tempo, per poco non ammutolisce il San Paolo con un destro che sfiora il palo. Ma le certezze rosanero crollano alla mezz’ora. Hamsik premia il blitz di Maggio, che con una frustata aerea porta in vantaggio il Napoli. Una mazzata per il Palermo, che dopo quattro minuti affonda ancora: missile di Inler, Ujkani incenerito. Dal possibile 1-0 allo 0-2. La traversa di Barreto su punizione chiude il primo tempo. Matura, esperta, cinica: la banda di Mazzarri va a segno nelle uniche due occasioni a disposizione.

Napoli-Palermo 3-0, il film @Tm News-Infophoto

ACCADEMIA NAPOLI - Serve una sterzata. E infatti dal serpentone del San Paolo spunta la testa di Miccoli. C’è lui al posto di Budan. Subito dopo Donati rimpiazza Rios, e Dybala subentra a Brienza. Basta poco per riaprire la partita. Ma il Palermo si adatta ai ritmi cloroformici del Napoli. Gli azzurri fanno accademia, dilagano con Insigne. Miccoli ci prova con qualche tiro da distanza oceanica. Ma la differenza tra le due squadre è imbarazzante. Come se una formica provasse a strozzare un elefante. E la classifica piange.

TABELLINO: NAPOLI-PALERMO 3-0
Marcatori: Maggio al 30’, Inler al 34’, L. Insigne al 28’ st.

Napoli (3-4-1-2): De Sanctis, Gamberini, Campagnaro, Britos, Maggio, Behrami, Inler, Zuniga, Hamsik, Pandev 6 (23’ st Insigne), Cavani. A disp.: Rosati, Colombo, Fernandez, Uvini, Mesto, Donadel, Dzemaili, Armero, El Kaddouri, R. Insigne. All.: Mazzarri.

Pa lermo (3-5 1-1):  Ujkani, Von Bergen, Aronica, Garcia, Morganella, Anselmo, Barreto, Rios (9’ st Donati), Dossena, Brienza (20’ Dybala) , Budan (1’ st Miccoli) . A disp.: Benussi, Munoz, Brichetto, Kurtic, Sanseverino. All.: Gasperini.

Ammoniti: Barreto, Anselmo

Arbitro: Gervasoni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, vedi Napoli e poi muori: 0-3 al San Paolo, salvezza a -4

PalermoToday è in caricamento