Sport

"Sfrattati dal San Paolo": il Napoli giocherà in Champions al Barbera?

Manca la convenzione con il Comune di Napoli per lo stadio San Paolo: il rinnovo è in alto mare e in casa partenopea c'è fermento. Il club di De Laurentiis indica come sede delle partite interne l'impianto palermitano

Rafa Benitez, allenatore del Napoli

L'ultima volta fu 13 anni fa. Napoli-Fiorentina, in una fredda notte di febbraio. C'era Edmundo, O'Animal, segnò Pecchia. Adesso gli azzurri potrebbero tornare a disputare una partita casalinga allo stadio Renzo Barbera, che per la cronaca nel 2001 ancora era "La Favorita". Manca la convenzione con il Comune di Napoli per il San Paolo: il rinnovo è in alto mare e in casa partenopea c'è fermento.

E per questo motivo è proprio lo stadio di Palermo la sede che oggi il club di De Laurentiis indicherà come sede delle partite interne in sede di iscrizione al prossimo campionato di A. Stessa sede indicata provvisoriamente anche all'Uefa per le partite di Champions.

In Europa il Napoli, come testa di serie, dovrebbe giocare l'andata del 19 o 20 agosto in trasferta, ma la settimana successiva, il 26 o 27 agosto, gli azzurri ospiteranno la gara di ritorno. E a questo punto potrebbe non esserci il tempo necessario perché le commissioni della Federcalcio possano riunirsi in tempo utile per registrare il cambio di campo dal Barbera al San Paolo: entro poco meno di due settimane infatti, il Napoli dovrebbe comunicare alla Lega calcio e alla Figc l'avvenuto accordo con il Comune di Napoli. E da fonti del club azzurro serpeggia preoccupazione per i tempi che si allungano. Il Napoli potrebbe disputare al Barbera anche le due amichevoli estive di lusso programmate da tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sfrattati dal San Paolo": il Napoli giocherà in Champions al Barbera?

PalermoToday è in caricamento