Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

E' morto Bruno Pace: disse "no" al suo presidente per andare al Palermo

Giocò con i rosanero nella stagione 1972-73: era ricoverato da qualche mese in ospedale a Pescara a causa di un attacco cardiaco. Una complicanza polmonare gli è stata fatale

Il calcio rosanero è a lutto. E' morto a 74 anni Bruno Pace. Aveva giocato a Palermo nella stagione 1972-73, in serie A, disputando 22 partite. Era ricoverato da qualche mese in ospedale a Pescara a causa di un attacco cardiaco. Una complicanza polmonare gli è stata fatale.

Pescarese di origine, Pace debuttò in serie A con il Bologna, squadra nella quale militò fino al 1972 con 112 presenze e 5 reti realizzate, nel ruolo di ala tornante. Proprio nel '72 il presidente degli emiliani, Montanari, decise di cederlo in Serie B al Cesena, ma Pace rifiutò il trasferimento, accasandosi invece al Palermo.

Nel '74 l'ultima stagione in A. Classe 1943, Pace ha vestito anche le maglie di Pescara, Prato, Padova, Verona, Angolana e Lanciano, chiudendo la carriera nel 1978. Un anno dopo partì la sua carriera da allenatore che lo vide girovagare lungo tutto lo stivale (Modena, Catanzaro, Pisa, Bologna, Ancona, Catania, Sambenedettese, Francavilla, Avellino, Chieti). A inizio 2001 la chiamata a Foggia in C2, dove prese il posto del palermitano Ignazio Arcoleo, conducendo i rossoneri alla salvezza in una delle sue stagioni più travagliate. Il Palermo, via Twitter, ha espresso il suo cordoglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Bruno Pace: disse "no" al suo presidente per andare al Palermo

PalermoToday è in caricamento