Sport

La morte di Morosini, Zamparini: “Più giusto lo slittamento”

Il patron rosanero sulle polemiche per il recupero della giornata rinviata. "In caso contrario si la regolarità del campionato". Replica a Di Natale. "In Italia si gioca troppo? All'estero di più"

Maurizio Zamparini

Considero lo slittamento del campionato la cosa più normale, perché in caso contrario si falsa la regolarità del campionato, per via della confusione che si viene a creare nelle situazioni specifiche legate a infortuni e squalifiche". E' l'idea di Maurizio Zamparini, in relazione alle ipotesi di nuova rimodulazione della Serie A, dopo la sospensione dell'ultima giornata a causa della morte di Piermario Morosini. Zamparini fa sapere all'Ansa che stasera non parteciperà fisicamente alla riunione in Lega, però "sarò collegato telefonicamente - dice - è la stessa cosa. La mia presenza sarà comunque garantita nella riunione odierna". I presidenti si riuniranno alle 18, nella sede di via Rosellini, a Milano, per decidere quando recuperare il turno di campionato annullato nell'ultimo week-end.

Il presidente del Palermo ha commentato le parole del capitano dell'Udinese, Antonio Di Natale, che ha attaccato il sistema-calcio, dichiarando che "in Italia si gioca troppo". "Non sono d'accordo - sottolinea Zamparini - perché sappiamo benissimo come all'estero si giochi di più. In Inghilterra, allora, dovrebbero morire tutti i calciatori? E poi, le rose delle squadre sono piuttosto assortite, non è più come una volta: l'Udinese ne ha a disposizione 35, il Palermo 30. E' come dire: siccome si guida troppo si verificano più incidenti stradali". "Dire una cosa del genere in un momento emotivamente rilevante, come quello che stiamo vivendo e dopo quanto accaduto sabato - ha concluso Zamparini - secondo me, non ha senso". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La morte di Morosini, Zamparini: “Più giusto lo slittamento”

PalermoToday è in caricamento