Sport

Automobilismo, Ac Festina Lente continua senza sosta i suoi impegni sportivi

Reduci da una esaltante 59^ Monte Erice i piloti del Sodalizio monrealese si preparano a partecipare alla 63^ Coppa Nissena, al II Rally Terre di Pirandello ed al Rally dell'Elba.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Prosegue senza sosta l'esaltante esperienza triennale, nel mondo motoristico, dell'Associazione Culturale Festina lente di Monreale. Il Presidente Rosario Lo Cicero Madè ci racconta le ultime novità "con umiltà ma con determinazione, abbiamo preso parte alla 59^ edizione della Monte Erice, valida per il CIVM (Campionato Italiano Velocità Montagna), riuscendo a piazzare la monoposto inglese Spead RM 08, motorizzata dal giapponese Suzuki, al decimo posto della classifica assoluta ed al primo della classe E2SS3, grazie alla stupefacente prestazione del nostro pilota alcamese Dino Blunda.

Poteva andar ancora meglio - prosegue il Presidente - se solo Rocco Aiuto non fosse incappato, con la perfetta Radical SR4 Suzuki del Motorsport Sorrento, in un testacoda nella prima manche cronometrata, mentre nella seconda a chiuso al settimo posto assoluto. Bene - dice ancora Rosario - il l'altro nostro pilota alcamese Ignazio Amato che ha sbaragliato il campo nella classe Racing Start Plus 2.0, con la argentea Renault Clio Cup, preparata da Ponino Ciacio. Ottima la prova, con una BMW 320i, non certo al top della preparazione, di Nuccio Camardella che ha ben figurato nel Gruppo Prodrive, così come ottima è stata la condotta di gara dell'altro nostro rallysta Tony Mazzola, ottimo terzo in classe A7, con la sua Peugeot 306. Buona anche la mia prova, con un soddisfacente 3° posto in classe Racing Start 1.4". Tra le storiche che partecipavano al Campionato Siciliano - conferma il Dirigente - registriamo, grazi alla vittoria ottenuta al volante della BMW 635 CSI, da Pippo Savoca, il primo matematico Titolo Siciliano 2017.

Buona - dice ancora Madè - la prova dell'esordiente Fiat X1/9 condotta dal corleonese Gino Rigogliuso, così come la prova di Pierluigi Fullone con la BMW 2002 Ti preparata dal padre. Esaltante - afferma ancora il Presidente - la prova di Francesco Fontana, esperto rallysta ed ottimo preparatore di Morris Cooper S che ci ha regalato anche la coppa riservata alle Scuderie iscritte nel Primo Raggruppamento ed infine - conclude - Lo Cicero Madè - rammarico per i ritiri della Fiat 600 di Pietro Amorello e dalla Golf GTI di Ignazio Fundarò". Festina lente si prepara adesso a prendere parte ad altre due importanti manifestazioni, la prima che avrà luogo dal 22, con le verifiche, al 23, con le provo cronometrate ed al 24 con le due manche di gara della 63^ Coppa Nissena. anche questa valida per il CIVM e poi al II Rally Terre di Pirandello, gara nella quale l'Associazione si iscriverà con la Morris Cooper S di Francesco Fontana - Anna Patorno e sicuramente con un'altra vettura da definire, mentre il navigatore Giacomo Giannone, iscritto nei ranghi del sodalizio monrealese, volerà al Rally dell'Elba, per affiancare, sulla Porsche 911 SC preparata da Mimmo Guagliardo, l'esperto Massimo Superti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Automobilismo, Ac Festina Lente continua senza sosta i suoi impegni sportivi

PalermoToday è in caricamento