Mezza Maratona di Palermo, Anna Incerti vince e conquista il sesto tricolore

Seconda Federica Sugamiele, terza Sara Brogiato. Per gli uomini a salire sul gradino più alto del podio è stato Nekagenet Crippa. Alle sue spalle il campione in carica Ahmed El Mazoury e Daniele D'Onofrio

Anna Incerti

Ha tagliato il traguardo tenendo per mano la figlia Martina di sei anni, felice per il sesto titolo italiano di una carriera prestigiosa. Per Anna Incerti, campionessa d’Europa nella Maratona a Barcellona nel 2010, è stata una giornata da conservare tra i ricordi più belli. Nella sua Palermo, davanti ad amici e parenti che l’hanno sostenuta lungo tutto il percorso, che si è snodato tra il mare di Mondello e la città, la trentanovenne atleta bagherese delle Fiamme Azzurre, ha vinto la Palermo International Half Marathon, valida quest’anno per il titolo italiano di Mezza Maratona con il tempo di 1h14:09.  Una gara entusiasmante, organizzata dall’Asd Agex con la collaborazione tecnica dell’Asd Media, che ha richiamato decine di migliaia di spettatori.

La Incerti ha preceduto sul traguardo un’altra siciliana, la ventitreenne trapanane Federica Sugamiele della Caivano Runners che, alla sua prima gara sui 21,097 chilometri, ha conquistato la medaglia d’argento in 1h14:43 davanti alla torinese Sara Brogiato dell’Aeronautica, terza in 1h15:29.

Primo titolo italiano tra gli uomini, invece, per Nekagenet Crippa, 25 anni della Trieste Atletica, fratello dell’azzurro Yeman (che ha recentemente battuto il record italiano di Antibo sui 10.000 metri). Per Nekagenet maglia tricolore e primato personale con il tempo di 1h05:15, sufficiente per battere il campione uscente, Ahmed El Mazoury dell’Atletica Casone Noceto (1h05:20) e Daniele D’Onofrio delle Fiamme Oro (1h05:50). Appena fuori dal podio l’atleta di casa, Vincenzo Agnello (quarto in 1h05:57)

A correre per il campionato di società 2019, di cui la Palermo International Half Marathon era la quarta e ultima tappa, anche gli atleti stranieri con successo assoluto nella gara per il keniano Joel Maina Mwangi della Dinamo Sport primo con il tempo di 1h02:29 davanti al connazionale Paul Tiongik del G.P. Parco Alpi Apuane (1h02:36) e Nzikwinkunda Onesphore del Burundi (Atl. Casone Noceto, 1h03:04).

Nella classifica finale del campionato di corsa 2019 prima tra gli uomini l’Atletica Casone Noceto con 2.340 punti davanti alla Dinamo Sport 1477,50 ed al G.P. Parco Alpi Apuane (1410). Tra le donne successo finale per la Caivano Runners con 781 punti davanti al G.S. Lammari ed all’Atletica Saluzzo.

A completare la giornata di successo dei siciliani anche il titolo italiano promesse della siracusana, Alessia Tuccitto (Gs Lammari, 1h15:44), mentre il titolo promesse uomini è andato al pugliese Pasquale Selvarolo (Atl. Casone Noceto, 1h06:29).

Nella categoria juniores successo e maglia tricolore per Marco Fontana Granotto (Expandia Atl. Insieme Verona, 1h10:10) e Sara Nestola (Self Atl. Montanari & Gruzza Reggio Emilia, 1h24:35).

Nell’ambito del Running Sicily – Coppa Conad si è disputata anche una prova sui 10 km. con successo tra gli uomini di Roberto Di Bella dell’Amatori Palermo (36:03) e Barbara Bressi dell’Atl. Montanari Gruzza tra le donne (40:22).

A premiare gli atleti sono stati, tra gli altri, il vicesindaco Fabio Giambrone, il vicepresidente della Fidal, Vincenzo Parrinello, il presidente dell’Associazione Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia, Stefano Mei, il presidente dell’Ussi Sicilia, Roberto Gueli e Alessandro Termine, responsabile di rete di Conad Sicilia.

"Lo sport così come l’arte a Palermo conferma e rafforza un percorso di cambio culturale e di rigenerazione urbana. Di questo percorso - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - la mezza maratona per le vie della città è un punto di eccellenza. Un apprezzamento agli organizzatori, alle strutture del Comune e delle partecipate ma un apprezzamento speciale ai partecipanti e allo straordinario pubblico palermitano".

Il vicesindaco, Fabio Giambrone ha sottolineato "l’importanza di una manifestazione che coniuga l'esigenza di mettere le politiche dello sport al centro delle politiche di governo della città con una splendida vetrina che mette in mostra le straordinarie bellezze paesaggistiche e artistiche della nostra città".

Presente alla manifestazione il corpo militare volontario della Croce Rossa che, su richiesta del comando militare esercito Sicilia nonché dell'Igesam, ha fornito il proprio supporto sanitario con personale del centro di mobilitazione Sicilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

Torna su
PalermoToday è in caricamento