Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Jajalo spinge il Palermo: "In questa serie B siamo i più forti"

Il centrocampista bosniaco raggiante dopo la vittoria a Carpi: "Abbiamo cambiato mentalità, adesso serve continuità". Intanto si ferma Dawidowicz: risentimento al muscolo retto femorale sinistro, niente Entella

Nel bene o nel male Mato Jajalo ha sempre fatto discutere. Arrivato a Palermo ormai da quasi tre anni il centrocampista si è subito sacrificato nel ruolo di regista. Una posizione che non si è mai sposata perfettamente con le sue doti e che più di una volta ha pagato con le tante, troppe critiche da parte dei tifosi del club rosanero. Critiche che non hanno mai scosso più di tanto Jajalo che, anzi, in più occasioni ha dichiarato di non avere alcun problema nel chiudere  la propria carriera in Sicilia. “La vittoria di martedì sera – confessa il bosniaco al sito ufficiale del club rosanero - è stata molto importante specialmente dopo la sconfitta con il Novara. Penso che vincendo a Carpi abbiamo avuto la possibilità di far vedere ai nostri tifosi il buon carattere della squadra. Giocare in casa per noi non è affatto semplice, perché le altre squadre si chiudono e quindi diventa molto più complicato trovare spazi. Sia io che il gruppo continueremo a lavorare sodo per centrare un’altra importante vittoria”.

Per Jajalo dopo un campionato giocato in A con la maglia del Siena e le 70 presenze nella massima serie con il Palermo quella di quest’anno è la prima esperienza in carriera nel campionato cadetto italiano. L’obiettivo però non può che essere quello di ritornare il prima possibile nel calcio che conta. “Abbiamo cambiato mentalità  - spiega Jajalo - perché vogliamo risalire subito in Serie A. E’ chiaro che continuando così possiamo migliorare giorno dopo giorno, ma la strada intrapresa con mister Tedino è sicuramente quella giusta e sia io che i miei compagni non dobbiamo fare altro che seguire il nostro tecnico. Ogni squadra che gioca contro il Palermo ha grande rispetto di noi, perché siamo un ottimo gruppo. Ai miei compagni ripeto sempre che siamo i più forti della Serie B. Quello che dobbiamo trovare è la continuità nei risultati: vincendo almeno due partite di fila penso che questa squadra possa definitivamente sbloccarsi“.

Chi invece si è definitivamente sbloccato allo stadio Sandro Cabassi è Ilija Nestorovski. Dopo una lunga astinenza dal gol il giocatore macedone è tornato a segnare regalando un’importante vittoria al club rosanero. “Contro il Carpi Nestorovski ha fatto davvero un’ottima partita, segnando e aiutando la squadra, ma tutto questo per noi non è affatto una novità. L’anno scorso ha fatto capire a tutti di poter essere un trascinatore che segna e lavora tantissimo per la squadra”. Parole al miele non solo per Nesto-gol ma anche per Bruno Tedino. “Sul mister – ha detto Jajalo - posso solo dire cose positive, penso che finora abbiamo svolto un lavoro molto positivo e continuando a seguire Tedino sono convinto che riusciremo a fare qualcosa di molto importante”.

Dopo aver elogiato Nestorovski e Tedino, Jajalo ha voluto lanciare un messaggio ai tifosi del club rosanero. “Senza di loro – conclude - il calcio non ha senso. Quello che mi auguro e che così come fatto finora, stiano sempre al nostro fianco per aiutarci a vincere un campionato difficile come la serie B”.

Si ferma Dawidowicz

Dopo avere ancora una volta stupito i propri tifosi con una prima frazione di gioco praticamente perfetta, il polacco Pawel Dawidowicz martedì sera ha dovuto abbandonare il campo di gioco dopo soli 45 minuti a causa di un risentimento al muscolo retto femorale sinistro che lascia presagire una possibile lesione muscolare. Ieri pomeriggio, infatti, durante la sessione d’allenamento,  il giocatore 22enne non si è aggregato al resto del gruppo per sottoporsi a delle fisioterapie. Salvo grosse sorprese Dawidowicz salterà il prossimo impegno di campionato contro la Virtus Entella, costringendo così Tedino a cambiare la dodicesima formazione in dodici partite. Al suo posto potrebbe rivedersi in campo il francese Gnahorè rimasto in panchina contro il Carpi per recuperare importanti energie in vista dei prossimi impegni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jajalo spinge il Palermo: "In questa serie B siamo i più forti"

PalermoToday è in caricamento