Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Jajalo, le chiavi per la serie A: "Con Stellone abbiamo cambiato marcia"

Il centrocampista bosniaco spegne 30 candeline e mostra fiducia in vista dei playoff: "Abbiamo intrapreso un percorso vincente e con questo rinvio potremo permetterci di recuperare ogni possibile giocatore"

Mato Jajalo, 30 anni

Mato Jajalo, le chiavi del centrocampo per aprire le porte della Serie A. C’è tanta attesa per l’inizio di questi playoff, ma anche parecchio ottimismo. E a provare a trasmetterlo ai compagni di squadra e a tutta la piazza è stato proprio il centrocampista bosniaco nel giorno del suo trentesimo compleanno. “Sicuramente – dice Jajalo al sito ufficiale del Palermo - in virtù degli ultimi risultati positivi, arriveremo ai playoff con tanta fiducia. Gli otto punti conquistati in quattro gare con Stellone in panchina d’altronde per noi sono un gran biglietto da visita. Abbiamo intrapreso un percorso vincente e con questo rinvio di una settimana potremo permetterci di recuperare ogni possibile giocatore che magari non è ancora al cento per cento”.

Trent’anni e non sentirli. Per Jajalo con ogni probabilità quella di quest’anno è stata la sua migliore esperienza in Sicilia. Dalle critiche di due anni fa, a quelle più timide dell’anno scorso, fino ad arrivare a un vero e proprio cambio di passo. Così il bosniaco tre anni e mezzo dopo il suo approdo a Palermo è finalmente riuscito a fare breccia nel cuore dei tifosi. “Sono contento dal punto di vista personale per quanto fatto quest’anno - dice il bosniaco - ma chiaramente però quello che penso è che si può sempre migliorare. Per quanto riguarda i tifosi spero che loro possano trasmetterci dalle tribune tutta la loro energia per cercare di andare il più avanti possibile in questi playoff”.

Con il caso Bari che ha costretto la Lega B a posticipare l’inizio dei playoff, Jajalo e compagni avranno a disposizione più tempo per provare ad assimilare tutti i concetti chiave di mister Stellone. Dal classico 3-5-1-1 di Tedino al 4-3-1-2 del tecnico rosanero. Un modulo che in campo ha già dato i suoi frutti e che adesso potrà anche essere collaudato alla perfezione. “Nonostante lavoriamo da poco con Stellone, sia io che la squadra seguiamo al meglio la sua idea di fare calcio. Abbiamo ancora parecchio tempo per lavorare e cercheremo di sfruttare ogni giorno per poter migliorare qualcosa. Ma anche per tornare a essere tutti disponibili: ognuno – conclude Jajalo - all’interno di questo gruppo può dare il suo contributo”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jajalo, le chiavi per la serie A: "Con Stellone abbiamo cambiato marcia"

PalermoToday è in caricamento