Serie C2: esordio amaro, il Palermo calcio a 5 perde a Marsala

I ragazzi di mister Calandra, infatti, sono stati sconfitti 8-4 dai padroni di casa di mister Baiata. Un match strano, altalenante, dove ad avere la meglio è stata la squadra che ha sbagliato di meno

Inizia con il piede sbagliato la stagione 2015/16 del Palermo calcio a 5. I ragazzi di mister Calandra, infatti, sono stati sconfitti 8-4 dai padroni di casa del Marsala di mister Baiata. Un match strano, altalenante, dove ad avere la meglio è stata la squadra che ha sbagliato di meno. Privo di Tortorici, Riesi, Sujon, Rizzo e Lupo, mister Calandra dà fiducia a Costanzo tra i pali, con Francavilla centrale, Ciminna e Picone laterali e Corsino pivot.

L'inizio è sin da subito scoppiettante, con le due squadre che giocano a viso aperto alla ricerca della rete del vantaggio. I primi ad esultare sono i padroni di casa con Nuccio, ben assistito da Martillaro. Il vantaggio marsalese non demoralizza i palermitani, bravi e determinati a trovare la giusta reazione alla rete subita. E' Corsino a riportare il risultato in equilibrio, indirizzando in rete col sinistro un assist di Picone. L'inerzia del match passa ai rosanero, che hanno più volte modo di portarsi in vantaggio. Francavilla coglie il palo direttamente da calcio di punizione, e sulla ribattuta Corsino incoccia la traversa. Un minuto dopo è Picone ad avere la palla dell'1-2, ma Cudia respinge di piede. Al 13' minuto, il Città di Marsala torna in vantaggio: tiro dalla distanza di Marceca, con la palla che colpisce fortuitamente la gamba di Picone e si infila alle spalle di Costanzo.

Subita la rete del 2-1, il Palermo calcio a 5 esce mentalmente dal match. La seconda parte del primo tempo, infatti, è completamente ad appannaggio della squadra di casa. Al 18' Martillaro, il migliore dei suoi, segna con un tiro dalla distanza. Poi, a 4 minuti dalla fine, uno-due terrificante firmato Corrao-Tomo: due errori difensivi in fase d'impostazione degli ospiti, e due reti da parte dei padroni di casa in contropiede. E' l'epilogo della prima frazione, terminata con il punteggio di 5-1.

All'intervallo mister Calandra chiede ai suoi una reazione, mentale e fisica. I ragazzi entrano in campo con un piglio diverso, più determinati e agonisticamente cattivi. Dopo 5 minuti di gioco, è Bongiovanni ad accorciare le distanze: azione splendida confezionata con Ciminna e rete del 5-2. Il Palermo spinge, il Città di Marsala si chiude in difesa e prova a ripartire in contropiede. La tattica funziona, in quanto i rosanero continuano a commettere errori in fase d'impostazione che lasciano praterie alle ripartenze dei padroni di casa.

E' Martillaro mettere a segno la rete del 6-2. Passano due minuti e Picone riporta a 3 le reti di svantaggio per gli ospiti. Tuttavia, le disattenzioni difensive continuano a caratterizzare in negativo la giornata del Palermo, che al 15' minuto subisce la rete del 7-3 da Corrao, bravo e furbo ad insaccare quando gli avversari erano occupati a discutere con il direttore di gara. A 10 minuti dalla fine, mister Calandra opta per la tattica del portiere in movimento. Tattica che dà i suoi frutti, visto che i palermitani riescono a chiudere nella loro metà campo i marsalesi rendendosi più volte pericolosi dalle parte di Cudia. Ma le cose non cambiano. Marceca e Picone sono gli ultimi marcatori del match, terminato sul punteggio di 8 a 4. Note liete i nuovi arrivati Picone e Bongiovanni, mentre c'è da rivedere una fase difensiva che ha fatto arrabbiare, e non poco, mister Calandra.

Prossimo match in programma sabato 26 settembre contro il Mistral Carini. Si giocherà al "Tocha stadium", alle ore 17.

FONTE: addetto Stampa Salvatore Orifici

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento