Marina di Ragusa aspetta il Palermo, Ficarrotta e Sforzini lottano per una maglia

Contro i rossoblù i rosanero dovranno fare a meno dell'infortunato Ricciardo. Tanti dubbi in avanti: dalla suggestione Silipo al ballottaggio tra i due attaccanti. Fiducioso Pergolizzi: "I ragazzi si allenano bene e mi mettono in difficoltà"

Luca Ficarrotta - foto Stadionews.it

E adesso il Palermo è chiamato a dare un senso alla sofferta vittoria di domenica scorsa: il prossimo ostacolo da superare si chiama Marina di Ragusa, 250 chilometri di insidie per il club rosa che allo stadio Aldo Campo (fischio d'inizio domenica ore 14,30) sarà orfano di Gianni Ricciardo.  L’attaccante messinese dovrà stare lontano dal terreno di gioco almeno per i prossimi 30 giorni, ma Pergolizzi adesso non teme più gli infortuni: “I miei giocatori mi stanno mettendo in difficoltà, c’è tanta, sana, competizione. E questo è un bene. Sforzini o Ficarrotta? Deciderò all’ultimo”. E intanto Silipo prova ad ostacolare Felici. 

“Tutti vogliono una grande festa”, cantava qualche anno fa Luca Carboni. E non ci potrebbe essere migliore colonna sonora per il prossimo impegno dei rosa: da una parte il Marina di Ragusa con un ambiente già in fibrillazione da tempo per il grande, attesissimo, appuntamento dell’anno, dall’altro invece il Palermo, rigenerato dal successo col Roccella e chiamato a centrare la seconda vittoria consecutiva per provare ad espellere una volta e per tutte le scorie negative e riprendere la marcia verso la promozione. “Indubbiamente – ha detto Pergolizzi in sala stampa - questa settimana ho visto la squadra lavorare con maggiore serenità, d’altronde nel calcio le vittorie servono anche questo. Ma i ragazzi conoscono le pressioni a cui ti esponi quando decidi di giocare per il Palermo. certamente il nostro obiettivo resta quello di tentare una nuova fuga, ma sappiamo anche che giocheremo contro una squadra in saluta che è riuscita a strappare un punto in trasferta proprio col Savoia. Loro lottano per salvarsi, hanno motivazioni diverse dalle nostre, ma sempre motivazioni restano. Sarà una partita difficile come tutte le altre”. 

1308_PT PERGOLIZZI CONFERENZA-3Dopo Doda anche Ricciardo resterà in infermeria per almeno i prossimi 30 giorni. Alla fine sono costati carissimi i dieci minuti giocati col Roccella domenica scorsa dall’attaccante messinese schierato titolare nonostante le sue condizioni fisiche non fossero al top. Lesione di primo grado al semitendinoso della coscia destra. Un’assenza che soltanto qualche settimana fa poteva davvero mettere in crisi Pergolizzi e tutto il Palermo, ma non ora. Tante soluzioni a disposizione del tecnico rosanero, dall’idea del falso “nuove” Ficarrotta alla soluzione più semplice: Nando Sforzini. “In realtà – ha precisato Pergolizzi - bisogna parlare di tanti giocatori che stanno crescendo e mi stanno dando valide alternative. Io sono uno di quegli allenatori che guarda all’insieme e non al singolo. Penso che Ficarrotta possa anche darmi un riferimento sul vertice basso, mentre uno come Sforzini agirebbe da boa, con più forza fisica naturalmente. Questo sarà un rompicapo che risolverò solo a ridosso del match, anche perché si tratta di un vero e proprio tema tattico della partita. La buona notizia è sicuramente quella che ragazzi mi stanno mettendo in difficoltà durante gli allenamenti, perché stanno facendo davvero bene. Sul modulo invece dico soltanto che potrei anche riproporre il 3-4-3 perché potrebbe darci più ampiezza, ma non è detto”. 

Chiosa finale sulle polemiche innescate in settimana dal club campano per via dei "tanti rigori" concessi al Palermo. “Per fortuna - ha chiosato l'allenatore - c’è una società competente come la nostra che sa farsi carico di queste questioni, io ho già difficoltà a parlare di calcio. Vorrei evitare di continuare a cavalcare l’onda di queste insensate polemiche”. 

Qui Palermo

Il club rosa si ritrova in casa un altro, importantissimo, acquisto: Manuel Peretti. Nonostante la giovane età e le poche presenze nella prima parte di stagione, il suo nome inizia davvero a fare rima con garanzia. Si riparte da lui, ma anche da Crivello e Lancini. A Ragusa dovrebbe anche rivedersi l’inedito quartetto di centrocampo con Langella e Martinelli sulle corsie. Tanti dubbi in avanti: sia Ficarrotta che Sforzini vorrebbero esserci per il prossimo appuntamento, ma soltanto uno dei due potrà indossare una maglia da titolare. Discorso analogo per Silipo e Felici, il talento di proprietà della Roma sta seriamente mettendo in difficoltà Pergolizzi, ma alla fine potrebbe essere ancora una volta il classe 2001 del Lecce ad avere la meglio. Zero dubbi invece sulla presenza in campo di Roberto Floriano. 

Qui Marina di Ragusa

Affrontare il Palermo con lo stesso coraggio e con la stessa determinazione che ha permesso agli uomini di mister Utro di bloccare il Savoia domenica scorsa. Un pareggio che dà morale, ma anche consapevolezza dei propri mezzi. Probabile 4-4-2 per i rossoblù con Mistretta e Diop in attacco. 

MARINA DI RAGUSA (4-4-2): Pellegrino; Pietrangeli, Puglisi, Giuliano, Sidiibe; Di Bari, Mauro, Calivà, Schisciano; Diop, Mistretta. All. Utro

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PALERMO (3-4-3): Pelagotti; Peretti, Lancini, Crivello; Langella, Kraja, Martin, Martinelli; Felici, Floriano. Sforzini All. Pergolizzi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento