Calcio a 5, la Mabbonath trionfa contro il Marsala: è ripresa la corsa

Finisce 6-4 per la squadra allenata da Antonio Gallo. Ad aprire le marcature il giovane Bartolo Rizzo, fissa il punteggio Aleandro La Rosa

Il posticipo della nona giornata di campionato va alla Mabbonath Futsal a discapito di un Marsala Futsal, mai domo, superato negli ultimi minuti di gara con un 6-4. La gara comincia e il primo affondo vincente arriva dopo pochi minuti dai piedi del giovane Bartolo Rizzo, che con un'ottima incursione al centro delle maglie avversarie, scarica un mancino da lunga distanza, sorprendendo il portiere avversario e gonfiando la rete per il momentaneo vantaggio. I padroni di casa continuano ad attaccare, cercando la rete del raddoppio con il capitano Andrea Di Trapani, che calcia da posizione defilata ma è ben contrastato dal proprio avversario che devia in corner. 

Si corre molto e gli ospiti approfittano di un errore difensivo, della squadra palermitana, per agguantare il pareggio, battendo l'incolpevole Orlando. Sul risultato di 1-1, la Mabbonath prova a spingere, correndo diversi rischi. Proprio in fase di pressing, un passaggio lungo mette fuori tutta la difesa palermitana e si rivela un ottimo assist per la rete del 2 a 1 marsalese. Dopo il gol subìto, il team allenato da Mister Gallo, rischia, ancora una volta, su un lancio lungo, che finisce di poco a lato. Le risorse della Mabbonath, però, sono tante ed è Vincenzo Di Carlo a salire in cattedra per fornire lo splendido assist per il compagno Tarantino, che non manca l'appuntamento col gol al secondo palo. Il match sembra essersi indirizzato con una Mabbonath propositiva a far gioco ma con un Marsala Futsal devastante nelle ripartenze. A merito di ciò saranno, nuovamente, gli ospiti a portarsi in vantaggio, recuperando palla nella metà campo avversaria e battendo per la terza volta, in questo primo tempo, Giovanni Orlando. 

La risposta arriva dal neo entrato Benito Napoli che sfrutta, ancora una volta, l'ottimo passaggio di un Vincenzo Di Carlo, in versione assist-man. Il primo tempo si conclude sul 3 a 3 con diverse occasioni da una parte e dall'altra. Il secondo tempo vede i padroni di casa più propositivi e vicinissimi alla rete per ben 3 volte, ma non sfruttando al meglio le chiare occasioni da gol ben murate dal portiere avversario, viene applicata una delle leggi del calcio: "gol mangiato, gol subìto", è proprio a causa di un' altra disattenzione difensiva che il Marsala si riporta per la terza volta in vantaggio. 

La Mabbonath Futsal non ci sta e Mister Gallo gioca il jolly, mettendo dentro il portiere in movimento. Dal 10' della seconda frazione di gara, gli ospiti si chiudono nella propria metà campo, aspettando di ripartire ma senza grandi successi. La squadra del presidente Cottone trova il gol del pareggio, di nuovo con Rizzo, il quale firma la propria doppietta personale. La gara si blocca sul 4 a 4 e mancano meno di 5 minuti al termine, serve l'invenzione che arriva dai piedi di Sandro Tarantino, il quale, con un colpo di tacco, spiazza la difesa avversaria, servendo il liberissimo La Rosa che assiste nel migliore dei modi il capitano Di Trapani sempre pronto ad insaccare davanti alla porta. A questo punto, gli ospiti tentano la reazione ma c'è tempo solo per il gol del 6 a 4 di Aleandro La Rosa con un altro splendido assist del numero 13, Di Carlo. Si conclude la gara e continua la corsa, in attesa del grande match di sabato prossimo contro il Mascalucia C/5.

(Fonte: Maurizio Quartucci, addetto stampa Mabbonath)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Stress? Rabbia? Arriva a Palermo la Rage Room, la stanza dove puoi spaccare tutto

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento