Palermo femminile, pullman si ferma in autostrada: le ragazze spingono e lo fanno ripartire

Disavventura per la Ludos: è successo sull'autostrada A14 ("la "Adriatica"), con le rosanero "costrette" a spingere il bus nel loro viaggio verso l'Abruzzo, dove sono attese dal Real Bellante

"Le ragazze rosanero spingono e riescono anche a fare ripartire un pullman con 54 posti! Non possiamo perdere". Scriveva cosi ieri pomeriggio la Ludos Palermo, squadra di calcio femminile che porta in giro per l'Italia i colori rosanero, sulla propria fan page di Facebook. Un modo per esorcizzare l'imprevisto che si è materializzato nelle scorse ore con il pullman rimasto bloccato a causa di un guasto sull'autostrada A14 (la "Adriatica"), con le ragazze "costrette" a spingere il bus nel loro viaggio verso l'Abruzzo dove sono attese dal Real Bellante, squadra di Teramo.

Un post su Facebook che è servito anche per esaltare in modo scherzoso la forza e l’unità del gruppo allenato da Antonella Licciardi, attualmente in seconda posizione nel girone D di Serie C, che in classifica è a -7 dal lanciatissimo Pomigliano. Il pullman era rimasto bloccato ma le ragazze non si sono perse d'animo e hanno spinto il mezzo, riuscendo poi a farlo ripartire. Ieri sera la Ludos ha cancellato quel post, “sostituendolo” con un altro che è servito a spegnere ogni tipo di allarme: "Siamo quasi in hotel, tutto sta avvenendo in perfetto orario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

  • Paura Coronavirus a Partinico, studentessa arrivata da Shanghai: "Trattata come una minaccia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento