menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lucia Bordonaro e la gigantografia di Del Piero

Lucia Bordonaro e la gigantografia di Del Piero

Da Palermo a Sidney con furore per seguire capitan Del Piero

La palermitana Lucia Bordonaro, 29 anni, tifosa sfegatata della Juventus e del "Pinturicchio" ha acquistato un mini-abbonamento per tre partite del Sidney FC, squadra dove milita lo storico attaccante di Conegliano

Quando lo sport diventa più che una passione e i valori incarnati da un calciatore ti portano ad affrontare un viaggio aereo di circa 20 ore per seguire il tuo idolo. E' la curiosa storia di Lucia Bordonaro, palermitana di 29 anni. Dopo l'addio al campionato italiano di Alex Del Piero, che presto si unirà alla squadra del Sidney FC, Lucia decide di seguire l'attaccante di Conegliano in capo al mondo. Ed è così che decide di acquistare un mini-abbonamento che le permetterà di assistere a tre incontri al Sidney Football Stadium, volando nella terra dei canguri per un'impresa che i più potrebbero considerare folle. La sua storia è già apparsa sulle pagine del Giornale di Sicilia e del Corriere dello Sport, ma di certo non sta cercando notorietà e schiva, con non poche difficoltà, i colleghi che vogliono portarla in tv.

Una giornalista appassionata di cinema, calcio e Juventus, folgorata dall'amore per quello che considera il "suo unico capitano". Lo dimostra la gigantografia che ricopre una parete della sua casa. Circa otto metri quadrati con un unico ed inconfondibile soggetto: Alex "Pinturicchio" Del Piero e la sua nota linguaccia post gol. "Ho fatto diverse trasferte per seguire la Juve e Alex. L'ultima volta risale allo scorso maggio: finale di Coppa Italia contro il Napoli - spiega Lucia -. Dalla società promisero una sorpresa e tutti credevamo si trattasse del rinnovo contrattuale del Capitano, ma così non è stato. Forse, noi tifosi avremmo dovuto fare di più e creare maggior pressione attorno alla questione".

Chiaccherando davanti ad un caffè, Lucia ricorda con tristezza il 18 ottobre 2011, quando Andrea Agnelli, presidente degli azionisti del club bianconero aprì i lavori dell'assemblea e disse: "L'unico legame che lega le varie case della Juve è il nostro capitano, Alessandro Del Piero, che ha voluto rimanere con noi ancora un anno per quello che sarà il suo ultimo anno in bianconero. A lui dedichiamo tutti un grande applauso". "Questo passaggio è stato tremendo - rimarca Lucia - Alex è un esempio per tanti e avrebbe potuto dare ancora tanto alla squadra. Ma sono orgogliosa di lui e delle sue scelte professionali".

A questo punto restano i preparativi per il viaggio, previsto per febbraio e in concomitanza con il suo compleanno, quando potrà farsi il regalo per lei più bello. E mentre lo racconta mostra orgogliosamente alcuni piccoli grandi cimeli della sua memoria, come il biglietto dell'ultimo match della Juventus in serie B, contro lo Spezia, accennando ad uno dei suoi incontri con "il capitano": "Lo incontrai nel 2004 quando la nazionale italiana giocò a Palermo. Appena lo vidi lo ringraziai per il gol di tacco che fece al Torino e lui mi strizzò l'occhiolino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento