Sport

Zamparini: "Baccaglini si era presentato con documenti falsi, me ne andrò presto"

Il patron friulano con una lettera ha voluto augurare una felice Pasqua a tutti i tifosi del Palermo: "Resterò dietro le quinte per aiutare chi ci sarà dopo di me"

Maurizio Zamparini

“Uscirò prestissimo dalla scena, ma resterò dietro le quinte per aiutare chi ci sarà dopo di me”. Anche con queste parole il patron Zamparini ha voluto augurare una felice Pasqua a tutti i tifosi del Palermo. Sorride, ma con l’amaro in bocca l’imprenditore friulano, ancora deluso per quanto accaduto negli ultimi mesi. I blitz della guardia di finanza in sede e nella sua proprietà e le tante supposizioni avanzate della Procura, sono ferite ancora aperte che bruciano e continuano a dare fastidio. “Sono molto dispiaciuto per l’immagine diversa dal vero che è stata data di me a chi non mi conosce: vorrei conoscervi tutti, specialmente i contestatori. Dal punto di vista economico io ho soltanto dato al Palermo, non avendo mai avuto in tutti questi anni un solo euro di ritorno economico per le mie finanze. Ho avuto, però, un enorme ritorno di affetto e di riconoscenza dalla città e specialmente dai tanti palermitani del mondo. La mia persona e le mie aziende sono sempre state e sono a disposizione di qualsiasi autorità inquirente, poiché io e le mie aziende, lo dico con orgoglio, siamo sempre stati trasparenti, così come qualsiasi movimento di denaro. Un fatto forse inconsueto per questo Paese ma è vero e lo dico con orgoglio. Ad oggi nessuno ha avuto il pensiero di sentire le mie ragioni e chiedere a me qualsiasi spiegazione. Sono sempre, in qualsiasi momento, a disposizione per farlo”.

E chissà se questa sarà l’ultima Pasqua da patron del Palermo per Zamparini. Le trattative per la cessione del club finora non sono andate poi così bene, ma l’imprenditore friulano non può che essere fiducioso. “Sono ottimista sul futuro della Società, felice di avere molti collaboratori palermitani di qualità, a partire dal presidente Giammarva al nostro ufficio legale, al nostro ufficio stampa, al nostro team manager, a tutto il personale tecnico e amministrativo. E' una società di palermitani, della cui collaborazione sono fiero. Ho sempre pensato solo al futuro della società. Spero di trovare per voi, che siete i veri proprietari del Palermo calcio, gli investitori con i mezzi adeguati per portare un nome importante come Palermo nel mondo d’eccellenza del calcio. Lavorando come sto facendo ci riuscirò, malgrado l'immagine negativa trasmessa dalle indagini fallimentari che hanno bloccato per otto mesi le trattative. Uscirò prestissimo dalla scena ufficiale del Palermo, ma resterò con la mia esperienza e gratuitamente a lavorare dietro le quinte per aiutare i nuovi proprietari. Lo studio legale di qualità incaricato eviterà di farmi imbattere in nuovi Baccaglini, che avevano carpito la mia buona fede con documenti che si sono dimostrati falsi”.

Intanto però non resta che godersi le feste, con la sentenza del Tribunale che è la vera la sorpresa dentro l’uovo di pasqua di Zamparini. Il peggio è passato e adesso testa alla volata finale verso la massima serie. “Sento il piacere di trasmettere con questa lettera rivolta ai tifosi del Palermo calcio, ai cittadini di Palermo e della Sicilia i miei migliori auguri per una felice Pasqua con le vostre famiglie. E' stato per il Palermo un periodo molto brutto per notizie fuorvianti sulla situazione finanziaria della società, ma bello per i risultati sportivi che malgrado tutto stiamo ottenendo. La sentenza del Tribunale ha dato certezze soprattutto a tutta la città, perché il Palermo è un valore della vostra città, valore che nei miei anni ho cercato di portare con orgoglio in tutto il mondo.Buona Pasqua e un abbraccio a tutti. Maurizio Zamparini”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zamparini: "Baccaglini si era presentato con documenti falsi, me ne andrò presto"

PalermoToday è in caricamento