Sport

E Zamparini esonera i tifosi: "Non aiutate la squadra a restare in A"

Il presidente a muso duro dopo la contestazione di ieri al Barbera: "Ho 72 anni e onestà, serietà, trasparenza, amore sono sempre stati i miei valori: vedete di meritarli!! La squadra ha bisogno di amore, qualcuno semina odio"

Maurizio Zamaprini @Tm News-Infophoto

La frase più bella la dice alla fine. Maurizio Zamparini è un po’ come quei vulcani sottomarini che sonnecchiano in fondo al mare. Va tutto bene quando dormono. I problemi iniziano quando si svegliano. Mai banale, mai normale. Mai mediocre. Zampa sbotta, ce l’ha con chi ce l’ha con lui. Ha ascoltato le critiche in silenzio, gli hanno vomitato addosso cori, abbonamenti e perfino sputi. Oggi ha deciso di scendere in campo ed “esonerare” il suo popolo. Che ormai, a dire il vero, non è suo già da un po’. L’amore è finito, si è sfilacciato a colpi di cessioni eccellenti e capitomboli in classifica.

Zamparini scrive di suo pugno e sceglie il canale societario, per dare sfogo alla sua arringa. “Io non sono un’invenzione – sottolinea in fondo alla lettera -. Ho 72 anni e onestà, serietà, trasparenza, amore sono sempre stati i miei valori: vedete di meritarli!!". Due punti esclamativi per chiudere lo sfogo e ribadire alcuni concetti chiave. Zamparini si dice “attonito” per quello che sta succedendo e parla di “fantacalcio” attorno al Palermo.

“Dopo 10 anni di amore per questa città pensavo di essere conosciuto. Non ho mai fatto il calcio per interesse”, scrive sul sito ufficiale dei rosanero. Zamparini ce l’ha con l’ambiente. Stampa imprecisata e, obviously, i tifosi che l’hanno abbandonato. "E' vero che è facile salire sul carro dei vincitori e tirare sassi ai perdenti: ma io non sono un perdente - continua - Voglio che il Palermo si salvi (80% possibilità secondo me). Se non si salvasse risalirebbe in fretta. Voi non aiutate la squadra a restare in serie A con il Vostro atteggiamento negativo. La squadra ha bisogno di amore e qualcuno semina odio. Questo può portare alla serie B.

Infine due chiarimenti: “Lo Monaco non tornerà a Palermo. Il fondo arabo che già ha da un anno i contatti con me mi ha confermato la sua volontà di ingresso in società se il Palermo resterà in serie A, ma solo con il riferimento dell'imprenditore Zamparini”. Una lettera a cuore aperto per chiudere una ferita, mentre scola il sangue della retrocessione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E Zamparini esonera i tifosi: "Non aiutate la squadra a restare in A"

PalermoToday è in caricamento