Sport

Bagheria, l'ultima gara del 2017 termina a reti bianche: 0-0 con il Real Finale

Troppe interruzioni e pochissimo gioco hanno bloccato la gara sullo 0-0. Mister Mineo è infuriato con il direttore di gara

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

SANTA FLAVIA – Il Bagheria sbatte con la tattica ostruzionistica del Real Finale degli ex Lima, Gagliano e Di Cara ed alla fine non va oltre il pari. I locali hanno provato in tutti i modi a scardinare la difesa ospite ma sono mancati in fase conclusiva. Gli ospiti, complice anche una direzione di gara insufficiente, si sono limitati a controllare la gara ricorrendo a sistematiche sceneggiate, degne della migliore tradizione napoletana, pur di fare trascorrere il tempo.

Fin dai primi minuti i locali hanno premuto sull’acceleratore ma di conclusioni verso la porta ospite nemmeno l’ombra. Il Bagheria prova a cambiare spesso il fronte del gioco puntando sulla velocità dei suoi uomini ma la munita retroguardia ospite riesce seppure a volte con affanno a contenere le iniziative. Così malgrado il gran correre degli uomini di mister Mineo dobbiamo attendere il 30’ per vedere una vera conclusione verso la porta ospite. A procurarsi l’occasione propizia è stato il neo acquisto La Vardera che dal limite dell’area dopo avere stoppato la palla ha calciato d’esterno ma la sfera si è persa di poco sul fondo con il portiere ospite che sembrava essere in ritardo. Gli ospiti al 34’ per la prima volta si affacciavano dalle parti di Milani e per poco non coglievano il bersaglio grosso ma il portierone locale non si lasciava sorprendere sfoderando un grande intervento.

Nella ripresa i locali continuavano a pressare gli ospiti nella loro metà campo e così al 13’ Fiduccia volava sulla sua sinistra per opporsi alla punizione di Aiello indirizzata sul palo lontano. Gli ospiti rispondevano qualche minuto dopo con Lima che, sempre su punizione, costringevano Milani ad alzare in corner la velenosa conclusione. Al 20’ il primo episodio molto dubbio in area quando Schicchi intercettava con una mano una palla colpita da un avanti locale e destinata in fondo al sacco ma il direttore di gara non puniva con il penalty il tocco e così malgrado le proteste dei locali si continuava a giocare. Pochi minuti dopo il Bagheria conquistava palla a centrocampo che veniva indirizzata su La Vardera che provava a metterla in mezzo ma la sfera veniva intercettata con un netto tocco di mano in area da Lima senza che né l’arbitro ma soprattutto l’assistente lo ravvisassero. Gli ospiti dal canto loro continuavano ancora a fare le solite sceneggiate ad ogni pallone con giocatori che cadevano per terra come morti e che dopo resuscitavano e correvano come mai avevano fatto a dimostrazione del fatto che la loro era solo tutta una messa in scena per fare passare solo il tempo. Se solo avessimo cronometrato il tempo effettivo di gioco soprattutto nella ripresa forse non saremmo arrivati nemmeno a 20 minuti veri ma questa non può essere una scusante per i locali. A pochi minuti dalla fine ci prova Aiello con un tiro dalla distanza che il portiere ospite bloccava seppure con qualche affanno.

Nel post gara mister Mineo non giudica positiva la direzione di gara condotta dal signor Domina: “Sono arrabbiato per l’arbitraggio. Come la settimana scorsa a Villabate anche qui con il Real Finale non si è mai praticamente giocato. Gi avversari andavano sempre a terra, troppe interruzioni e dare 6 minuti di recupero mi sembra davvero poco per quello che è successo. E’ comprensibile che una squadra avversaria voglia spezzare il ritmo, ma farlo in ogni situazione per me non è corretto e l’arbitro Domina purtroppo l’ha permesso. Il rigore poteva cambiare la partita ma ci sta che non l’arbitro non lo veda. Lo 0-0? Sono due punti persi anche per quello che si è visto con il Bagheria che ha giocato e il Real Finale si è difeso. Nel primo tempo abbiamo avuto 4-5 palle gol che potevano essere sfruttate meglio, dobbiamo lavorare di più per trovare altre soluzioni per cercare la via della rete. Il campionato è molto livellato, a parte Gangi e Geraci, oggi il Misilmeri ha perso in casa e questo ci fa capire che non c’è nulla di scontato.” Contro il Real Finale si sono visti i due volti nuovi Alioto e La Vardera “Ho visto un buon La Vardera ed è entrato bene Alioto. Sono soddisfatto di quello che ha fato la società che mi ha messo a disposizione una squadra molto competitiva e la ringrazio per questo”

Il peso dell’attacco ora è tutte sulle spalle dell’ex Villabate La Vardera dopo la partenza di Tomasello e abbiamo chiesto a mister Mineo se tatticamente cambia qualcosa: “Non cambia tanto. Massimo mi è piaciuto molto e ha fatto una buona partita facendo salire la squadra e tenendola alta. Ha avuto delle situazioni che poteva sfruttare meglio ma appena sarà in condizioni sono convinto che ci darà una grossa mano.” Con il Real Finale c’è stata una piccola rimpatriata con gli ex bagheresi Gagliano e Di Cara che mister Mineo ha allenato nella scorsa stagione: “Ci siamo salutati piacevolmente. Hanno fatto la loro partita e credo che il Real Finale abbia due giocatori importanti. Loro sono i maggiori artefici del bel campionato che sta disputando il Real Finale.”

Questa è stata l’ultima gara del 2017 del Bagheria e mister Mineo fa il suo bilancio: “E’stato un anno che mi ha dato la gioia di vincere il campionato con il Bagheria e considero questa parte del campionato di Promozione anche positiva. Abbiamo 23 punti e siamo in linea con i programmi societari. Sono convinto che lavorando e migliorando possiamo fare un campionato dignitoso. Io non mi accontento mai, ma ci vuole tanta pazienza. Buone Feste a tutti” Finsce dunque con il classico risultato ad occhiali l’ultima gara del girone di andata del Bagheria che non riesce a riscattare la sconfitta di sette giorni fa a Villabate che ieri è stato strapazzato dal Lascari che alla ripresa del torneo sarà il prossimo avversario degli uomini di Mineo.

Bagheria 0 Real Finale 0

Bagheria C.d.V.: Milani, Nave (19’st Lo Piparo), Intermoia (25’st Mineo), Accomando, Gagliano, Centineo , Aiello, Graziano, La Vardera, Agiato, Speciale (19’st Alioto). All. Mineo

Real Finale: Fiduccia, Adili, Maiorana (16’st Città), Figuccia (10’st Lo Bianco M.), Schicchi, Calistro (36’st Cangelosi), Lima, Lo Bianco S., Orlando (25’st Campo), Gagliano, Di Cara. All. Cinquegrani.

Arbitro: Domina di Palermo.

Articolo di Giulio Galioto Interviste di Manuel Busetta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, l'ultima gara del 2017 termina a reti bianche: 0-0 con il Real Finale

PalermoToday è in caricamento