menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Diego Lopez

Diego Lopez

Juve-Palermo, Lopez senza paura: "Non buttiamo la palla, giochiamocela"

Il tecnico uruguaiano - alla vigilia della sfida proibitiva allo Stadium - non ha ancora deciso se giocherà con la difesa a 3 o a 4: "La partita contro il Napoli va presa come esempio"

Sfida complicata in chiave salvezza per il Palermo che domani sera andrà a giocare allo "Stadium" contro la Juventus, per l'anticipo della 25esima giornata. Il tecnico dei rosanero Lopez, presenta la sfida, sperando di ripetere la partita fatta contro il Napoli al San Paolo dove riuscì a strappare un pareggio: "Queste sfide sono belle da giocare. La partita contro il Napoli va presa come esempio, ma dobbiamo essere più bravi in fase di possesso. In queste partite bisogna giocare la palla e non buttarla. Questa squadra sta imparando, è una cosa positiva".

Lopez non ha ncora deciso se giocherà con la difesa a 3 o a 4: "La squadra ha la difesa a tre nelle corde, potrebbe tornare utile in determinate situazioni, anche domani. Un cambio difensivo da 4 a 3, però, potrebbe essere pericoloso. Ho queste due alternative, devo rifletterci perché se dovessi fare la difesa a tre uscirebbe un attaccante ed entrerebbe un difensore".

"La Juventus dobbiamo affrontarla come squadra, quindi se andremo a giocare a Torino con le individualità sarà inutile - continua Lopez - giocando come squadra possiamo far bene. I miei difensori sono bravi, farò qualche accorgimento ma hanno capito che bisognerà lavorare come squadra". Infine parla di Allegri, suo mentore: "Ritrovare Allegri sarà un piacere. A Cagliari parlavo molto con lui, mi aveva detto scherzosamente di smettere e lavorare con lui per la fase difensiva. Poi alla fine ho deciso di intraprendere la mia carriera da allenatore, ma ho seguito le sue indicazioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento