Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Rugby, l'Italo-Belga non si ferma più Demolito il Segni per 53-15

Conquistata l'ottava vittoria consecutiva. Una prova di forza per il quindici nero-arancio del presidente Fabio Rubino allenato dal duo di allenatori Jaco Stoumann e Gioacchino La Torre nonostante le tante assenze

L'ultima dell'anno in casa. L'Italo Belga Mondello Palermo Rugby non voleva sfigurare davanti ai propri tifdosi e conquista l'ottava vittoria consecutiva battendo il Segni in modo netto 53-15. Prova di forza per il quindici nero-arancio del presidente Fabio Rubino allenato dal duo di allenatori Jaco Stoumann e Gioacchino La Torre. Nonostante le tante assenze (Davey, Caracappa, Anselmo, Lo Re e Guido Cozzo), i nero-arancio conquistano anche il bonus per le mete messe a segno: ben sette.

Nel primo tempo, però, i padroni di casa partono sotto tono. E vanno in svantaggio per un calcio piazzato messo a segno da Fabio Pennese. Reazione immediata. Con il pareggio di Ciaurro su calcio piazzato e le mete del capitano Busardò e di Cartarrasa. Poco prima del fischio della fine del primo tempo, accorcia le distanze Sposi, per gli ospiti, con una meta in mischia. Nella ripresa, però, i padroni di casa entrano in campo con un altro piglio e domininano l'intero secondo tempo, mettendo a segno cinque mete. Segnano Brumana, Perini, Di Muro, Centioni ed ancora il capitano Busardò.

A pochi secondi dal fischio finale, la reazione d'orgoglio del Segni che mette in meta l'ovale con Frasca. Soddisfatto il presidente Fabio Rubino: "Nonostante le tante assenza chi è andato in campo ha reagito con il giusto piglio. Con il Segni c'è tanta differenza tecnica - continua il numero uno del Palermo - ma abbiamo dimostrato di essere ancora in crescita. Adesso la testa è rivolta al derby contro il Messina". "Abbiamo disputato una partita dai due volti - dice Gioacchino La Torre - Lenti e prevedibili nel primo tempo, quasi perfetti nella ripresa. E dobbiamo ripartire dagli ultimi 40 minuti, quando abbiamo giocato un rugby facile e veloce, che esalta le nostre qualità". "Dobbiamo cercare di rosicchiare qualche punticino al Gran Sasso - conclude Stoumann - per tentare il sorpasso nella sfida diretta".

TABELLINO PARTITA
PALERMO 53
SEGNI 15

Palermo: Centioni, Brumana, La Torre, Di Muro, Giglio, Ciaurro, Michel, Perini, Rizzo, Busardò, Lerda, Di Trapani, Cozzo E., Cartarrasa, Salomone (A disp: Bendici, Lo Bue, Di Chiara, Cinà, Pucci, Tarantino, Gambacorta)
Segni: Gagliarducci, Raimondi, Della Vecchia I, Calenne, Battisti, Pennese Fa, Baroni, Cavallucci, Centi, Della Vecchia II, Pennese Fu, Lorenzi, Frasca, Sposi, Ciotti (A disp: Battista, Lupi, Turriziani)
Arbitro: Pecorario di Prato
Marcatori: 2' pt CP Pennese Fa, 3' pt e 6' pt CP Ciaurro, 13' pt e 23' st METE Busardò (trasformate Ciaurro), 23' pt META Cartarrasa (trasformata Ciaurro), 32' pt META Sposi (non trasformata), 1' st META Brumana (trasformata Ciaurro), 8' st META Perini (trasformata Ciaurro), 27' st META Di Muro (trasformata Ciaurro), 32' st META Centioni (non trasformata), 39' st META Frasca (trasformata Pennese Fa)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby, l'Italo-Belga non si ferma più Demolito il Segni per 53-15

PalermoToday è in caricamento