Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Iscrizione, la Lega B mette in allarme il Palermo: poi arriva la smentita

Prima il fulmine a ciel sereno in casa rosanero con la nuova notifica da parte del presidente Balata che ha comunicato la richiesta di versamento di un'altra somma per estinguere il debito, quindi il dietrofront

La nuova proprietà

Una figuraccia. La Lega B tira le orecchie alla nuova proprietà rosanero e per qualche ora mette in allarme il Palermo. Per evitare il patatrac servono soldi, subito: "quasi due milioni di euro entro le prossime 24 ore per estinguere i debiti e completare l'iscrizione al campionato". Poi però arriva la smentita che "salva" le coronarie dei tifosi del Palermo. E' tutto ok, c'è stato un errore della Lega.

Facciamo un passo indietro: ieri sera il presidente della Lega B, Mauro Balata, attraverso una lettera inviata agli uffici di viale del Fante, ha ricordato ai fratelli Tuttolomondo il pagamento dell'intero debito sportivo che ad oggi ammonta a circa 1,9 milioni di euro. 

“Spettabile Società, come da voi richiestoci – inizia così la lettera inoltrata al Palermo dal presidente Balata - siamo a precisarvi che il debito sportivo ad oggi vantato dalla società U.S. Città di Palermo nei confronti della LNPB, ammonta ad Euro 328.126,57. A ciò si aggiunga il debito euro 1.667.403,28, precedentemente originato da quattro pignoramenti presso terzi notificati a codesta Lega per complessivi Euro 4.683.515,97 (di cui euro 3.016.112,69 già accantonati)".

La lettera inviata al Palermo continua così: "In ragione di ciò il semplice versamento di euro 328.126,57 verrebbe assorbito dai pignoramenti pendenti che si ridurrebbero di pari importo e non determinerebbe l'estinzione del debito sportivo. Ne consegue che la somma da versare per estinguere il debito sportivo ammonta ad euro 1.995.529,85 (ovvero, euro 328.126,57 + euro 1.667.403,28). Il pagamento dovrà pervenire entro il 24 giugno al fine di rispettare le scadenze federali. Con i migliori saluti – conclude - il presidente, avv. Balata”. 

Poco dopo è arrivata la replica dello stesso presidente Balata: "Chiariremo tutto". La lettera inviata al Palermo sarebbe frutto di un errore di conteggio. Infine la Lega ha chiarito: "Per l'iscrizione al campionato il Palermo dovrà versare solo 328 mila euro e non due milioni come richiesti sabato alle ore 18 tramite PEC dalla Lega B". Allarme rientrato. Resta però la figuraccia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iscrizione, la Lega B mette in allarme il Palermo: poi arriva la smentita

PalermoToday è in caricamento