menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zamparini, ancora tu: "Closing? Berlusconi ci ha messo un anno..."

Slitta il passaggio di società ma per l'imprenditore friulano è "solo" una questione di tempi burocratici: "Nestorovski come Higuain, se non fosse arrivato Baccaglini avremmo programmato tutto in modo diverso"

In attesa che il Palermo possa davvero conoscere il proprio futuro, l'ormai ex patron rosanero Zamparini è tornato nuovamente a parlare pubblicamente, spiegando anche i motivi che hanno indotto Baccaglini a far slittare il fatidico appuntamento con il closing di qualche giorno. Dal 30 aprile all'8 maggio. In attesa, forse, di un'aritmetica retrocessione.

"Nessun ritardo - ha spiegato Zamparini a Radio Kiss Kiss - è una questione di tempi burocratici delle banche. Berlusconi  - continua - ci ha messo un anno, io spero di metterci un mese. Confesso che se non fosse arrivato Baccaglini avremmo messo in piedi un altro programma con una gestione diversa”.

Dal closing ai suoi ex giocatori. Zamparini, infatti, prima di lasciare definitivamente le luci dei riflettori al neo presidente, ha  voluto parlare di Nestorovski, uno degli ultimi talenti scovati dall'imprenditore friulano  durante i suoi quindici anni di presidenza: . "Ilija - ha detto Zamparini - è un giocatore tipo Higuain, vede molto la porta. E’ generoso, fisico e intelligente. Prevedo un grande futuro per lui".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento