Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Rolando, cuore di papà: "Primo gol gioia immensa, col Cesena coloriamo lo stadio"

L'esterno rosanero spiega l'esultanza davanti alla telecamera dopo la rete del 3-0 a Terni: "Il gesto del cuore era rivolto a mio padre, il mio primo tifoso che ha sempre creduto in me. Sabato avremo un grande bisogno del nostro pubblico"

L'esultanza di Gabriele Rolando, 23 anni, dopo il gol di Terni

Non solo La Gumina, questo è anche il momento di Gabriele Rolando. Una crescita esponenziale per il giocatore 23enne: da qualche timida apparizione, a prestazioni sempre più incoraggianti fino ad arrivare a siglare a Terni il primo gol in maglia rosa. “Quando ho visto entrare il pallone – ha detto l’esterno rosanero al sito ufficiale – ero davvero al settimo cielo. Non soltanto per me ma anche per la squadra perché sapevo che sarebbe stato un gol importante. E' stata sicuramente un’emozione indescrivibile. Il gesto del cuore verso le telecamere – spiega – era rivolto a mio padre, il mio primo tifoso che ha sempre creduto in me. Mi ha visto crescere e affrontare momenti positivi e negativi, il gol è tutto per lui”. Intanto i tifosi si preparano al match di sabato pomeriggio: “Vogliamo un Renzo Barbera gremito, a tinte rosanero”. Sciarpe, bandiere, magliette e cappelli: tutto rigorosamente di rosanero.  

Rolando e La Gumina: i due giocatori più in forma di questo Palermo. Giovani e con una grande voglia di ribalza. Dopo una prima parte di stagione un po’ anonima, questa squadra adesso pende soprattutto dai loro piedi.  “Al di là di questo momento positivo io mi sono sempre sentito importante per questo gruppo, anche la squadra pensava lo stesso. Spero di continuare a far bene per i miei compagni ma soprattutto per questa maglia e per questa città. Con Nino mi trovo assolutamente benissimo. In questo momento sta facendo un lavoro molto importante per questa squadra, non dobbiamo accontentarci, dobbiamo restare concentrati pensando già al match di sabato contro il Cesena”.

Già, il Cesena. E poi la Salernitana. Ultime due partite di campionato, poi arriverà l’atteso verdetto. Promozione diretta o playoff? Sabato al Barbera arriverà il club romagnolo per l’ultima partita casalinga di questa stagione nella regoular season. “Dovremo affrontare questi due impegni con la stessa concentrazione e grinta di sempre. Sono sicuramente due partite decisive, questo lo sappiamo. Sicuramente – dice – contro il Cesena avremo un grande bisogno del nostro pubblico. In queste partite lo stadio gremito può davvero fare la differenza”.

Un appello che i tifosi sembrerebbero avere accolto con grande successo. Un Renzo Barbera tutto a tinte rosanero: è questo il messaggio che il gruppo di Ultras 1900 nelle ultime ore sta cercando di mandare alla città di Palermo: “Coloriamo lo stadio, la partita è troppo importante. Questo è il momento in cui bisogna dare una mano alla squadra”.

Prevista una folta affluenza dunque sabato pomeriggio per il Cesena al Renzo Barbera. “La partita con il Cesena, alla luce dei risultati della scorsa giornata di campionato – spiega il componente del gruppo ultras 1900 Johnny Giordano – assume un ruolo fondamentale per continuare sperare nella promozione in Serie A. La squadra ha bisogno di una grossa mano anche da parte nostra, per questo noi tifosi dobbiamo fare la nostra parte, riempendo lo stadio ‘Barbera’ e colorando la curva di rosanero. I biglietti costano appena due euro e non ci sono scuse per non aiutare il nostro Palermo. Portate le vostre sciarpe, le vostre magliette, i vostri cappellini e coloriamo il nostro tempio di rosanero. Dobbiamo essere noi a prendere questa squadra per mano e vincere la partita per giocarcela fino alla fine”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rolando, cuore di papà: "Primo gol gioia immensa, col Cesena coloriamo lo stadio"

PalermoToday è in caricamento