Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Palermo, parla il ds Lupo: "Per Nestorovski presto il rinnovo del contratto"

Il direttore sportivo alle prese con rinnovi e mercato: "Ci stiamo occupando anche del prolungamento di Accardi e Fiordilino. Rinforzi a gennaio? Ci penseremo tra un mese". Intanto l'attaccante macedone promette: "Farò più gol di Luca Toni"

Nestorovski esulta dopo il gol all'Entella - foto Fucarini

“Nestorovski, Accardi e Fiordilino: presto arriveranno i rinnovi”. Parola del ds Fabio Lupo impegnato più che mai in questi ultimi giorni fra i vari rinnovi di contratto e qualche possibile innesto di mercato. Il contratto dell’attaccante macedone scade fra un anno ma prevenire è sicuramente meglio che curare. Lo sa bene il Palermo  che in passato ha dovuto fare i conti con delle situazioni contrattuali apparentemente tranquille ma poi degenerate che hanno visto giocatori come Quaison essere stati ceduti ad una cifra a dir poco irrisoria. Intanto l'attaccante macedone promette: "Farò più gol di Luca Toni".

Rinnovi programmati

“La posizione contrattuale dei tesserati – dice l’ex ds di Sampdoria e Torino - è oggetto di monitoraggio continuo e penso che sia giusto che la società ponga la giusta attenzione su determinati argomenti. Nestorovski e il suo agente si sono fin da subito mostrati molto disponibili motivo per cui la trattativa è ben avviata e sono sicuro che nelle prossime settimane potremo arrivare ad una conclusione positiva. Il giocatore fra l’altro è molto felice di giocare per il Palermo e non a caso ha dato la propria disponibilità a non essere convocato dalla Nazionale macedone. Per noi è sicuramente un valore aggiunto e averlo a Cremona sarà un grosso vantaggio”.

Dall’ondata macedone a quella palermitana. Il club rosanero pensa soprattutto al futuro e per farlo nei migliori dei modi non può che continuare a dare fiducia a chi questi colori li ha stampati sul petto. “Stiamo trattando – confessa Lupo – anche i rinnovi dei due palermitani, Accardi e Fiordilino. Così come Nestorovski, entrambi i ragazzi hanno dimostrato grande volontà e determinazione nel trovare quanto prima un accordo. Tutto ciò può sembrare scontato e invece non lo è affatto se si  pensa ad esempio a Lo Faso e a Ruggiero. Per noi sia Accardi che Fiordilino sono due giocatori molto importanti e mi auguro di trovare il prima possibile un accordo con l’entourage”.

I polacchi alla conquista del Palermo

Il merito del ds Lupo è stato senz’altro quello di andare controcorrente provando a pescare nuovi talenti non più in Slovenia ma in Polonia, ottenendo risultati più che positivi. In pochi mesi, infatti, Murawski, Szyminski e Dawidowicz si sono letteralmente presi il Palermo. “Quando faccio qualcosa – confessa -  è  perché sono pienamente convinto che abbia dei riscontri più che positivi. Conosco la mentalità del calciatore polacco e quando decide di fare le valigie per andare a giocare altrove lo fa solo per  mettersi in discussione e non per fare la bella vita. Non sono assolutamente sorpreso sul valore dei giocatori, ma quanto sul fatto che si sono ambientati davvero in pochissimo tempo. Questa è stata una sorpresa bellissima”.

Nazionali disponibili

Dalla sorpresa dei polacchi a quelle delle  Macedonia e della Bulgaria. Il Palermo, finalmente, potrà contare sui suoi nazionali andando dunque a Cremona con l’apporto di Nestorovski e Chochev e chissà, forse anche del norvegese Aleesami. “Ci tengo pubblicamente - afferma il ds - a ringraziare le federazioni macedone e bulgare ma anche quella norvegese che ha compreso i tempi di recupero di Aleesami. Non la denfinirei come la vittoria del Palermo ma del buon senso al quale noi ci siamo sempre appellati. Ci siamo semplicemente trovati di fronte a delle Federazioni che hanno compreso il nostro momento, trovando così una soluzione che potesse accontentare sia noi che loro. Sia Chochev che Nestorovski partiranno a Cremona con il resto della squadra, mentre per quanto riguarda Aleesami la sua situazione andrà sicuramente valutata in base alle condizioni fisiche del giocatore. Qualora dovesse recuperare dovremmo informare la federazione norvegese. Ciò che conta, però, è che il giocatore recuperi in pieno e possa tornare a essere determinante per noi e per loro. Ovviamente – precisa Lupo - se ci sarà un minimo rischio il giocatore non partirà con la squadra”.

Il "caso" Trajkovski

Su Trajkovski invece: “In questi giorni ho letto tante cose non vere - spiega Lupo - e ci siamo mossi anche per trattenere Trajkovski ma è chiaro che ci dev’essere buon senso anche da parte nostra. Abbiamo chiesto la permanenza di entrambi ma la federazione macedone giustamente ci ha dato la possibilità di trattenere un solo giocatore e visto il momento più che positivo di Nestorovski abbiamo preferito puntare su di lui. io mi  auguro che Trajkovski possa tornare a essere lo stesso giocatore che abbiamo visto a inizio stagione, quando riusciva ad esprimersi al meglio. Questo mese e mezzo che ci separa dall’inizio del mercato sarà importante perché dovremo avere delle risposte dai nostri giocatori e naturalmente anche da Trajkovski”.

Contro la Cremonese - calcio d’inizio domenica alle ore 15 -  il giocatore macedone  non ci sarà. Chi invece potrebbe essere convocato da mister Tedino è l’ormai recuperato Giuseppe Bellusci. “Sicuramente sarà disponibile per la trasferta di domenica e chissà che non possa anche giocare dall’inizio. Balogh invece ha bisogno di adattarsi  ai carichi di lavoro di Tedino. Stiamo cercando di fare in modo che non ci siano ricadute. Speriamo di poterlo riavere presto a disposizione, così come contiamo quanto prima di poter fare affidamento su Rajkovic che oltre ad essere un grande giocatore si sta dimostrando una persona davvero speciale. Per noi sarà un nuovo acquisto a tutti gli effetti”.

Mercato: a gennaio attaccante in arrivo?

Acquisti che Lupo proverà a fare nell’imprevedibile finestra di mercato di gennaio. Il patron Zamparini circa un mese fa non si è voluto nascondere annunciando che molto probabilmente arriverà anche un nuovo attaccante. Di tutt’altra filosofia è invece il ds Lupo che al momento non intende fare proclami. "Ho sempre detto che quello di gennaio e un mercato molto particolare. Dire adesso cosa può essere necessario per rinforzare la Rosa mi sembra un po’ prematuro. Sia io che la società siamo sicuramente attenti a eventuali situazioni vantaggiose ed è chiaro che faremo qualche intervento per migliorare la squadra. Penserò al mercato di gennaio fra un mese, adesso è importante restare concentrati sul campionato e vedere come si comporteranno i ragazzi. A Pescara – conclude – non mi è piaciuta qualche disattenzione di troppo. Per come si era messo il match dopo la prima frazione di gioco potevamo sicuramente ottenere i tre punti lanciando così un messaggio importante alle nostre concorrenti. Purtroppo è andata così ma vedendo lavorare i ragazzi sono convinto che alla lunga sapremo dire la nostra”.

Nestorovski promette: "Farò più gol di Toni"

In attesa che Nestorovski possa rinnovare il contratto con il Palermo, l’attaccante macedone ha osato sfidare “l’uomo volante” che proprio in B con la maglia rosanero riuscì a segnare ben trenta gol. Un numero per molto irraggiungibile ma non per il capitano rosanero che ai microfoni di Sky Sport ha confessato che “Se Toni è riuscito a fare trenta gol allora io proverò a farne trentuno. Questo – continua – è un periodo molto positivo per me,  ho segnato cinque gol in tre settiman, ma non intendo fermarmi. Guardo avanti e sono concentrato per il prossimo impegno di campionato perché voglio segnare ancora. In Serie B tutte le partite sono dure, ma noi siamo il Palermo e vogliamo vincere questo campionato. A Cremona andremo per vincere. Sono molto contento di essere a Palermo, sto bene e i palermitani sono persone molto buone”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, parla il ds Lupo: "Per Nestorovski presto il rinnovo del contratto"

PalermoToday è in caricamento