menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Haitam Aleesami in azione contro il Pescara - foto Fucarini

Haitam Aleesami in azione contro il Pescara - foto Fucarini

Aleesami, riecco il "treno" norvegese: "Crediamo ancora nella salvezza"

Dopo un inizio di stagione importante, l’esterno norvegese ha attraversato un periodo deludente che l'ha portato fino alla panchina. Ma, complice l'infortunio di Pezzella, Lopez è pronto a rilanciarlo: "Lavorato bene in allenamento, siamo pronti per la Sampdoria"

Il campionato di Haitam Aleesami al momento è stato davvero altalenante. Tanto da poter essere paragonato a delle classiche montagne russe. Da un inizio di stagione importante, dove l’esterno norvegese sembrava aver convinto chiunque, a una seconda parte di campionato sempre più deludente, tanto da sedersi in panchina  per vedere giocare il suo compagno di reparto Pezzella. Adesso, però, dopo che il giovanissimo terzino rosanero si è infortunato (lesione di secondo grado del retto femorale della gamba sinistra) Aleesami è pronto a invertire il senso di marcia e riprendersi una volta e per tutte quel tanto ambito posto da titolare.

“Dispiace per la sconfitta di Torino – dice Aleesami al sito ufficiale del club rosanero - ma la Juventus è davvero molto forte. Non era semplice mettere in difficoltà i campioni d’Italia, dal canto nostro, però, possiamo dire quantomeno di averci provato”. Il Palermo non poteva certo pensare di ottenere punti salvezza contro il club bianconero, ma la partita in programma domenica alle 12.30 contro la Sampdoria sarà davvero di vitale importanza per gli uomini di Lopez. “Così come la Juve – afferma l’ex Goteborg – anche i blucerchiati sono un gruppo molto forte. Dovremo essere bravi sia in fase difensiva che in quella offensiva. Giocare alle 15 o alle 12.30 non fa alcuna differenza. Daremo il massimo così come abbiamo sempre fatto. Sia io che i miei compagni – confessa l’esterno 25enne – crediamo ancora nella salvezza. Il sogno di tutti è quello di rimanere in serie A”.

La salvezza del Palermo passa inevitabilmente dal lavoro e dalle scelte di Diego Lopez. Il pareggio a Napoli e i tre punti conquistati contro il Crotone, sembravano aver riacceso le speranze dei tifosi. Sul neo tecnico rosanero, Aleesami ha detto che “mi piace sia come persona che come allenatore. Sin da subito è stato molto chiaro su quello che vuole vedere in campo da ognuno di noi. Devo ammettere che abbiamo lavorato molto bene in allenamento”. Infine un messaggio ai tifosi rosanero che domenica, nonostante una classifica sempre più complicata, dovranno dare il proprio apporto alla squadra per cercare di portare a casa punti preziosi. “Abbiamo bisogno del vostro sostegno, sia io che tutta la squadra  - conclude - vi aspettiamo al Renzo Barbera per la partita con la Sampdoria”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento