Golf, il Domina national championship fa tappa al Parco Airoldi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L’operazione Sicilia è cominciata. Dopo la tappa del 25 aprile ai Monasteri di Siracusa, il Domina national championship si sposta domenica 28 aprile al Golf Club Palermo Parco Airoldi, con una grande adesione di partecipanti. Entra nel vivo dunque la stagione 2019, dopo un 2018 con ben sessanta gare con accesso diretto alle finali internazionali e un totale di 240 giocatori col diritto di volare gratuitamente con la propria sacca al Domina Coral Bay, nella località balneare di Sharm El Sheikh (Egitto). 

Il circuito Domina rilancia per la stagione 2019 con premi ancora più importanti per tutti i vincitori di giornata. “Viste le tante richieste di partecipazione ai viaggi golf e alle finali – spiega Luigi Cardin, sport manager di Domina - abbiamo scelto quest’anno di premiare i secondi di categoria, lady e senior delle 56 Domina national championship con una vacanza gratuita al Domina Coral Bay di Sharm El Sheikh in all inclusive (volo incluso) da utilizzare entro 12 mesi dalla vincita”.

I primi di categoria e primo lordo di ogni competizione saranno premiati con l’accesso diretto alla finale internazionale Domina che per questa nuova stagione sarà giocata a Sharm nei mesi di novembre 2019 e marzo 2020. Anche questa formula si arricchisce ulteriormente grazie al trattamento all inclusive. Tutti i partecipanti avranno un prezzo speciale per il volo inaugurale per Sharm el Sheikh del 14 luglio. Le finali come sempre hanno visto impegnati i giocatori al Jolie Ville Golf Course in una competizione 36 buche due categorie. Contestualmente è stata giocata la gara amici, 36 buche con formula Stableford.

Lo scorso marzo si è chiusa la stagione 2018 con le ultime due settimane di finali e per questo finale di stagione Domina ha registrato un vero boom di presenze. La prima settimana il gruppo golf contava 135 partecipanti mentre la successiva erano 120. “Sono numeri davvero importanti – conclude Luigi Cardin, sport manager di Domina – visto che solitamente le finali di golf contano molte meno adesioni. Questi risultati dimostrano che la destinazione è tornata ad essere attrattiva non solo per il turismo Leisure, ma anche per quello sportivo”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento