Sport Boccadifalco

“Datevi una mossa o vi spacchiamo le ossa”: minacce ai giocatori rosa

La scritta apparsa su muri del campo d'allenamento di Boccadifalco. I tifosi sono delusi da quest'inizio di campionato. Ma tutto questo con lo sport non c'entra nulla

"Datevi una mossa o vi spacchiamo le ossa”. Questa è la scritta apparsa sui muri del campo di allenamento di Boccadifalco. Una minaccia nemmeno tanto velata nei confronti dei giocatori del Palermo, “rei” di aver iniziato col piede sbagliato quest’inizio di campionato.

Zero punti in due partite, 6 gol subiti e 0 fatti. I tifosi sono preoccupati per le sorti della squadra. Sul web se ne leggono di tutti i colori. Per molti il principale colpevole è il presidente Maurizio Zamparini, che secondo l’opinione dei fan non ha allestito una rosa all’altezza delle aspettative. Ma ora questi pseudo tifosi passano dalle parole ai fatti con questa scritta minacciosa.

Una scritta inaccettabile a nostro avviso. Va bene la delusione, vanno bene le critiche ma bisognerebbe ricordarsi che il calcio – anche se intorno girano milioni di euro – resta pure sempre uno sport. Dove c’è una squadra che vince e una che perde. Alla fine di questo campionato sicuramente tre squadre retrocederanno. Che significa? Che ci saranno in Italia una novantina tra giocatori e tecnici con le ossa rotte? Ci auguriamo di no. Contestate sui social network, fischiate allo stadio, strappate (se volete) l’abbonamento. Ma che le contestazioni restino su un piano civile.  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Datevi una mossa o vi spacchiamo le ossa”: minacce ai giocatori rosa

PalermoToday è in caricamento