menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Far west Foggia, il Palermo cerca punti allo Zaccheria: Almici fuori a lungo

Rossoneri ancora sotto shock per quanto accaduto all'ex capitano Federico Gentile (in settimana un gruppo di tifosi ha dato fuoco alla porta di casa). Le probabili formazioni. Boscaglia: "Dovremo fare una grande gara"

Pirotecnico, ma anche un po’ ballerino. Basterebbero questi due soli aggettivi per descrivere il dna del Palermo venuto a galla al termine di questo estenuante tour de force. Ma più che sul primo, sarà sul secondo aggettivo che Boscaglia dovrà concentrare i propri pensieri. A cominciare da domenica pomeriggio, quando il Palermo tornerà dopo cinque partite a giocare in trasferta sul campo del Foggia. Grana Almici: scongiurata al momento la rottura del crociato, ma l’ex Verona starà ai box almeno fino a febbraio. “Speriamo sia meno grave del previsto, al suo posto qualcuno con caratteristiche differenti”, ha poi aggiunto Boscaglia a 48 ore di distanza dal prossimo impegno dei rosa (calcio d’inizio alle ore 14). 

Lasciano sicuramente ben sperare i tre gol siglati in soli 45’ di gioco alla Viterbese, anche e soprattutto se si considera il feeling dei rosanero con la porta nelle prime apparizioni di questa stagione. Da rivedere totalmente invece la predisposizione difensiva. E proprio in difesa Boscaglia dovrà in qualche modo rimescolare le carte dopo aver fatto i conti con l’infortunio di Almici. Uno dei giocatori di spicco di questo Palermo. “Anche se da molte partite sono contento di come lavori la squadra -  ha detto Boscaglia - so benissimo che dobbiamo migliorare sotto alcuni punti di vista, come ad esempio i gol che abbiamo subito mercoledì. Ci sono margini di miglioramento ma non posso dire in generale di non essere contento. Vedremo come sostituire Somma – continua -. Sicuramente però non proverò a rimpiazzarlo con Somma. Lui - spiega - è un centrale e in questo momento più che mai ci serve che giochi al centro della difesa. In rosa d’altronde abbiamo a disposizioni giocatori che possono giocare sulla corsia di destra anche se  con caratteristiche differenti. Sono sicuro  - ribadisce - che chi giocherà al suo posto farà benissimo”. 

Foggia ancora sotto shock per quanto accaduto al proprio tesserato, Federico Gentile, in settimana, quando un gruppo di “tifosi”, ha dato fuoco alla porta di casa dell’ex capitano dei rossoneri. Ma Boscaglia non si fida delle sensazioni che arrivano dallo Zaccheria e mette in guardia i suoi giocatori. Una squadra equilibrata quella rossonera, che in 13 partite ha raccolto due punti in più del Palermo, ma che a tratti ha dimostrato di trovarsi più a proprio aggio lontana da Foggia (10 punti ottenuti in trasferta contro i 6 raccolti in casa). “ Ciò che è accaduto a Foggia – ha ammesso Boscaglia – è sicuramente un episodio da condannare. Una brutta storia. Questi episodi, però, possono anche compattare una squadra. Mi aspetto sicuramente squadra che lotterà ancora di più, per questo quella di domenica sarà sicuramente una gara insidiosa . Giocheremo contro un’ottima squadra, che vanta una buona condizione fisica. Noi vogliamo confermare quanto di buono fatto vedere a Catanzaro, di fatto l’ultima nostra partita giocata lontano dal Renzo Barbera. Dovremo fare una grande gara, anche perché al momento dobbiamo essere consapevoli di dover lavorare per migliorare la classifica. Il Palermo – conclude - deve lavorare per stare nei piani alti della classifica”. 

Qui Palermo

Accardi in vantaggio su Doda per rimpiazzare l’infortunato Almici. Luperini a centrocampo al fianco di Odjer, con Rauti, Kanoutè e Floriano a supporto dell’unica punta Saraniti. Lucca partirà dalla panchina, il giovane attaccante dei rosanero in settimana ha fatto tanto discutere per l’esultanza polemica nata subito dopo aver segnato il suo primo gol di questa stagione. A stemperare gli animi al termine della conferenza è stato lo stesso Boscaglia: “Parliamo di un ragazzo di 20 anni, alla prima esperienza in un campionato professionistico. In tv i ragazzi vedono tanti giocatori esultare così, il suo modo di gioire al gol non voleva scaturire alcuna polemica”. 

Qui Foggia

L’organico a disposizione di mister Marchionni non ha ancora digerito quanto accaduto al proprio capitano e chissà che non possa pesare nella testa dei suoi giocatori quando allo Zaccheria arriverà il Palermo. Gentile non prenderà parte alla gara, in attacco ci saranno Curcio e Dell’Agnello, mentre in mezzo al campo il tecnico del Foggia si affiderà a Garofalo, Salvi, Rocca e Di Jenno.  

Le probabili formazioni 

FOGGIA (3-5-2): Fumagalli; Anelli, Gavazzi, Galeotafiore; Kalombo, Garofalo, Salvi, Rocca, Di Jenno; Curcio, Dell’Agnello.
PALERMO (4-2-3-1): Pelagotti; Accardi (Doda), Somma, Marconi, Crivello; Odjer, Luperini; Kanoute, Rauti, Floriano; Saraniti. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento