Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Europei di volley per sordi: vince la Russia, argento alle azzurre

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è conclusa con la vittoria della Russia sia in campo maschile sia femminile la seconda edizione dei csdpionati europei di volley U21 per sordi, organizzata al Palaoreto dall'Asd Spazio Sordo sotto l'egida della federazione sport sordi Italia (www.fssi.it), in collaborazione con la Fipav. Le azzurre, guidate da Alessandra Campedelli, hanno conquistato un prezioso argento che le proietta direttamente nell'Olimpo di questa disciplina. Gli azzurri, invece, terminano il campionato al quarto posto, dietro la Turchia, medaglia di bronzo.

L'evento ha avuto un ottimo riscontro internazionale, tanto da portare a Palermo il presidente della Federazione giapponese di volley per sordi Yuji Okawa.

L'ultima giornata di gare, si è aperta appunto con gli azzurri, che hanno giocato contro la Turchia, in un incontro terminato 3 a 1. 
La partita è cominciata con un’apparente superiorità  fisico-tattica della Turchia che si è rivelata poi schiacciante al termine dell’incontro. Dall’inizio fino alla fine del set infatti, gli azzurri hanno potuto soltanto, fin quando è stato possibile, preoccuparsi soltanto di arginare le fantastiche giocate della squadra turca che, grazie e soprattutto al suo schiacciatore di punta, ha mandato letteralmente in confusione un’Italia che già partiva svantaggiata.Tutto è cambiato nel secondo set quando, man mano che la partita è entrata nel vivo, gli azzurri, anche grazie alla perdita di concentrazione della Turchia, sono riusciti a portarsi in vantaggio. Grazie alla serenità ritrovata, al coraggio infuso anche e soprattutto dal coach e il suo entourage, gli azzurri son riusciti ad amministrare per tutta la durata del set un vantaggio che comunque è sempre stato risicato, fino ad ottenerne la vittoria. Nel terzo set è la Turchia che torna a far la voce grossa. La terza frazione di gioco comincia con un bombardamento schiacciante da parte della squadra turca che ha portato gli atleti in pochi minuti a un 7 a 0 di difficile recupero. Il quarto st è stato di nuovo Turchia. Termina così la prima finale con la vittoria de lla Turchia per 3 set a 1. 
"E' stata una partita un po’ strana durante la quale abbiamo avuto diverse difficoltà- ha dichiarato il coach Rocco Bruni-. Oggi è stato più difficile a causa di alcuni contrattempi, tra cui alcuni infortuni come quello per esempio del palleggiatore. Sono comunque contento perché abbiamo svolto un grande campionato, e da questa esperienza c’è solo tanto da imparare".

Ucraina – Polonia al femminile è stata la seconda partita giocata per il bronzo. I 3 set sono stati vinti dall’Ucraina, ma la Polonia non ha di certo sfigurato. Ambedue le squadre hanno creato azioni e giocate ottime che hanno favorito una certa velocità nello svolgimento della gara. Pochi sono stati gli errori in campo e anche questa volta, come nelle altre partite giocate da questi due team, grandissimo è stato il garbo mantenuto dai coach e le atlete sia tra di loro, sia con gli arbitri in campo. L’Ucraina si è però distinta quest’oggi per un pizzico di superiorità tecnico-tattica in più. Superiorità che le ha permesso di vincere l’incontro per 3 set a 0 nonostante un match sostanzialmente equilibrato.

Italidonne-2Terzo incontro, la finale femminile che ha visto di fronte le azzurre e la squadra russa. Già dalle prime battute la Russia ha mostrato molta più cattiveria agonistica e voglia di fare sua la partita. Ogni giocata precisa, puntuale e ben calcolata arrivata dalla Russia, ha spiazzato l’avversario azzurro confondendolo fino a farlo soccombere. L’Italia, dal canto suo, in tutti i 3 set ha provato a generare score con delle giocate altrettanto belle, ma a causa della riverenza psicologica nei confronti dell’avversario il gap score puntualmente si è rivelato troppo alto. Il match è stato comunque giocato nel rispetto reciproco e nella correttezza sia tra gli stessi atleti, che verso gli arbitri. L'ultima partita Russia - Ucraina  è stata la più avvincente ed è terminata 3 a 2 in favore dei russi, in un incontro combattuto dal primo all'ultimo punto. Primo, quarto e quinto set appannaggio dei vincitori dell'europeo e secondo e terzo set per l'Ucraina. L'ultimo set la Russia, prima di portare a casa il titolo con il punteggio finale di 17-15, ha dovuto annullare tre match ball all'Ucraina che conduceva per 14 a 11.

La manifestazione si è avvalsa anche del patrocinio dell'ufficio sport del Miur, del Coni Sicilia, del Cip, dell'Università e della Gesap. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europei di volley per sordi: vince la Russia, argento alle azzurre

PalermoToday è in caricamento