rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Sport

Reja, un matrimonio che s'ha da fare: "Non potrei mai rifiutare Palermo..."

Il contratto di Bortoluzzi scadrà a fine stagione. E il tecnico friuliano è il profilo giusto individuato da Baccaglini per tentare l'immediata risalita in A in caso di retrocessione. A PalermoToday precisa: "Non ho rifiutato alcuna proposta"

Nonostante Diego Bortoluzzi sia arrivato a Palermo da pochissime ore, le voci su un possibile approdo di Edy Reja sulla panchina rosanero non sembrano placarsi. E le parole del tecnico friulano lasciano spazio a matrimonio, da celebrare magari a giugno: "Palermo – dice Reja a PalermoToday – è una piazza importante, sarebbe davvero difficile rifiutare una proposta del genere".

Pare che l'ex vice di Guidolin guiderà la barca soltanto fino al termine della stagione, per poi lasciare programmare a Baccaglini la rinascita del club rosanero. Si attende soltanto l’ufficialità, ma Bortoluzzi dovrebbe firmare un contratto di pochi mesi, giusto il tempo di concludere il campionato. L’intenzione dell’ex Iena (e di Zamparini) quindi sarebbe quella di affidarsi, in caso di retrocessione, a chi di promozioni ne ha conquistate tantissime. Brescia, Vicenza, Cagliari e infine Napoli: Baccaglini non ha dubbi, è lui l’uomo da cui ripartire.

"In passato – confessa l'ex tecnico della Lazio - ho avuto anche l’onore di giocare in Sicilia, trovandomi davvero bene. Adesso è arrivato Bortoluzzi e quello che più conta al momento è che il Palermo possa trovare la giusta serenità per chiudere il campionato nel miglior modo possibile”.

Probabile che il tecnico goriziano - vista l’attuale posizione in classifica del club di viale del Ffante - abbia deciso di declinare l’offerta di Baccaglini, anche se lo stesso Reja ha voluto precisare che “non ho rifiutato nessuna proposta. Non è nel mio stile accettare un'offerta in base al momento che vive la società. Il club rosanero ha semplicemente ritenuto più opportuno in questo preciso momento affidarsi a Bortoluzzi, a cui faccio i miei più sentiti auguri per questa nuova avventura. In futuro – conclude – chi vivrà vedrà”. Parole che lasciano più di uno spiraglio. Si ricomincia con Bortoluzzi in panchina dunque, con Reja pronto a costruire il Palermo che verrà. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reja, un matrimonio che s'ha da fare: "Non potrei mai rifiutare Palermo..."

PalermoToday è in caricamento