Venerdì, 23 Luglio 2021
Sport

Missione compiuta, Eagles Palermo batte Ragusa: finale playoff, all'orizzonte c'è la B

La serie contro la Virtus Euromotor va ai ragazzi di coach Priulla, che con il 77-73 del PalaTreSanti di Alcamo (indisponibile il PalaDallaChiesa di Bagheria) raggiungono in finale l’Alfa Catania: in palio c'è la promozione in Serie B

Un gruppo di palermitani, dalla pelle biancorossa. Aveva una missione la Eagles Basket Palermo, centrata in pieno nella serata di Alcamo, lontano da casa e contro un avversario irriducibile, ma che alla fine ha dovuto piegarsi nella decisiva Gara3 delle semifinali playoff di Serie C.

La serie contro la Virtus Euromotor Ragusa va agli infiniti ragazzi di coach Priulla, che con il 77-73 del PalaTreSanti di Alcamo (indisponibile il PalaDallaChiesa di Bagheria) raggiungono in finale l’Alfa Catania e, ancor più importante, staccano l’accesso per le Fasi Nazionali dove in palio ci sarà la promozione in Serie B.

I palermitani danno subito una scossa alla partita, doppiando il punteggio degli avversari già dopo 10’ di gioco. Al termine del primo periodo il tabellone recita, infatti, 25-12 in favore dei biancorossi trascinati dalle triple di Tagliareni e Rappa e da un gioco corale che manda a canestro tutto il quintetto, inclusi Dragna, Bruno e Giardina. Dall’altra parte, Ragusa si affida alle leve lunghe di Simon, ma la reazione degli ospiti di coach Di Gregorio arriva soltanto sul -18, con le squadre che vanno al riposo divise da dieci punti (40-30).

Dagli spogliatoi Ragusa riemerge ancora, piazzando subito uno 0-6 di parziale impreziosito dalla tripla di Canzonieri. Eagles Palermo, arrivata mentalmente lucida e preparata a questo confronto decisivo, riesce subito a rispondere per le rime ancora con due bombe di un ispiratissimo Tagliareni e, soprattutto, con la freddezza dalla lunetta firmata Ranalli e Vranjkovic che ne mette 8 dei sui 23 totali, portando i biancorossi avanti 51-36 al 26’. Ragusa ricuce ulteriormente lo strappo fino al 58-47 prima della fine del quarto, mettendo pressione ai ‘padroni di casa’. Pressione che si concretizza in un finale di fuoco, nel quale gli ospiti arrivano fino al -4 in più occasioni, ma alla fine sono i biancorossi a spuntarla grazie alla rubata e ai liberi di Ranalli e Tagliareni (17 e 13 punti rispettivamente)

“Non è stata forse una partita entusiasmante tecnicamente, ma l’abbiamo giocata con un cuore grande così – le parole a fine gara del capitano Eagles, Dario Dragna -. Oltre la stanchezza e le difficoltà, abbiamo ancora una volta messo davanti a tutto il nostro cuore e il nostro orgoglio. Siamo cinque palermitani e due stranieri e penso con questo di avere detto tutto. Non ci siamo mai disuniti, sono davvero orgoglioso di tutti questi ragazzi – ha concluso Dragna -. L’obiettivo nostro era quello di andarci a giocare le Fasi Nazionali e ci siamo riusciti”.

EAGLES BASKET PALERMO-VIRTUS EUROMOTOR RAGUSA 77-73
Parziali:
25-12, 15-18, 18-17, 19-26
Eagles: Ranalli 17, Levron 2, Rappa 5, Giardina 7, Bruno 3, Vranjkovic 23, Amato ne, Tagliareni 13, Palmisano ne, Dragna 7. All. Priulla
Ragusa: Vacirca, Girgenti 4, Simon 16, Idrissou 4, Comitini n.e., Di Natale 5, Licitra 7, Casapruano n.e., Carnazza 4, Ferlito 17, Canzonieri 13, Sorrentino 3. All. Di Gregorio
Arbitri: Parisi e Cappello


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Missione compiuta, Eagles Palermo batte Ragusa: finale playoff, all'orizzonte c'è la B

PalermoToday è in caricamento