Sport

Palermo, Baccin saluta: "Non ci sono le condizioni per lavorare"

In attesa del closing il responsabile del settore giovanile annuncia ufficialmente le sue dimissioni: approderà all'Inter di Suning. "Il mio bilancio è positivo, porterò sempre il Palermo nel cuore"

“Non c’erano le condizioni per andare avanti insieme. Porterò sempre il Palermo nel cuore”. Questione di ore e finalmente verrà fatta assoluta chiarezza sulla trattiva fra Paul Baccaglini e Maurizio Zamparini. Intanto il responsabile del settore giovanile del Palermo, Dario Baccin lascia ufficialmente il club di viale del Fante per approdare all’Inter per cercare di dare tutto il suo apporto nella crescita del progetto sportivo del club di proprietà della cordata cinese Suning.

L’ex Iena aveva individuato in Baccin il profilo giusto da cui ripartire, affidandogli il ruolo di direttore sportivo ma così non è stato. L’addio dell’ormai ex dirigente del Palermo potrebbe far pensare ad un closing mancato e dunque alla permanenza dell’imprenditore friulano. “Ringrazio tutte le persone che hanno lavorato con me – ha dichiarato Baccin al sito ufficiale del club rosanero - credendo a questo progetto tecnico. Ringrazio la Società che ci ha messo a disposizione le risorse e tutti i ragazzi che hanno lavorato con noi in questi anni. C’è stato un confronto con la Proprietà, non ravvisando le condizioni necessarie per lavorare in autonomia e con le mie idee per continuare questo progetto è giusto dare spazio a chi ha più entusiasmo e abbia voglia di rimettersi in discussione. Sono sicuro di lasciare una base di lavoro molto importante sulla quale bisognerà continuare”.

Arrivato a Palermo nel 2012, Baccin ha raggiunto traguardi inimmaginabili: finale di Viareggio, le final Eight giocate dagli gli under17 e l’esordio in prima squadra di tantissimi giovani come Bentivegna, La Gumina, Ruggiero, Goldaniga, Pezzella e Alastra. Giocatori che già da quest’anno potranno dare una grossa mano al club rosanero per provare a risalire subito in serie A. "Il bilancio dei miei cinque anni a Palermo a livello personale non può che essere molto positivo – continua Baccin - siamo andati avanti con grande etica morale da parte di tutti, sono molto soddisfatto a livello generale. Abbiamo dato opportunità a tanti ragazzi che hanno avuto nel calcio la loro chance della vita e ne siamo fieri. Per me Palermo e il Palermo resteranno un pezzo di vita e un pezzo di cuore indimenticabile, ma i professionisti devono affrontare anche queste giornate”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, Baccin saluta: "Non ci sono le condizioni per lavorare"

PalermoToday è in caricamento