Pallanuoto, i Delfini blu vincono a Rapallo e conquistano il secondo Trofeo Emac 

La squadra palermitana, composta da ragazzi autistici e normodotati allenati da Blasco, Di Maio e Guaresi, ha sconfitto i padroni di casa della Waterpolo Columbus cedendo poi di misura contro la Florentia ma si è aggiudicata il torneo per differenza reti

I Delfini blu vittoriosi a Rapallo

Il 2019 dei Delfini Blu finisce così come era iniziato. Dopo il successo a gennaio nel torneo di Roma, la squadra palermitana, composta da ragazzi autistici e normodotati, concede il bis e si aggiudica nella piscina di Rapallo il secondo Trofeo Emac di pallanuoto paralimpica. I ragazzi allenati da Blasco e Davide Di Maio e Riccardo Guaresi (nella foto in basso) hanno sconfitto nel primo incontro i padroni di casa della Waterpolo Columbus per 12 a 9, cedendo poi di misura, 11 a 10 contro la Florentia. Ma grazie alla vittoria della Waterpolo Columbus, 11 a 9, contro la Florentia nell’ultimo incontro in programma, i Delfini Blu si sono aggiudicati il torneo per differenza reti, più due, contro il meno uno delle altre due squadre.  

Sono state tre sfide all’insegna del grande equilibrio, di ottimo livello tecnico, all’insegna della grande sportività, e alla fine la differenza l’ha fatta il primo match che ha visto i Delfini Blu sfoderare un’eccellente prestazione, mettendo sotto i più quotati, almeno alla vigilia, avversari, grazie ad un parziale iniziale di 4-0. Chiuso il secondo tempo sul vantaggio di 7-4, i Delfini Blu subivano la rimonta dei liguri che alla fine del terzo tempo si riportavano sotto sul 9-8, ma nell’ultima frazione i ragazzi palermitani con un parziale di 3-1 chiudevano la contesa a loro favore. Per i Delfini Blu miglior realizzatore con 5 reti il capitano Nicolò Bonsignore, con 2 reti ciascuno Negro e Alighieri.

Grande battaglia anche nel secondo match e anche qui i ragazzi palermitani erano protagonisti di un ottimo avvio con un primo tempo chiuso sul 4-1. Poi la rimonta della Florentia, fino al testa a testa finale che vedeva i fiorentini realizzare il gol decisivo a 20 secondi dalla fine. Top scorer Eros Negro con 6 reti, 2 per Nicolò Bonsignore, uno a testa per Ramondo e Cavagrande. Poi l’attesa per l’esito finale dell’ultimo match, il cui risultato finale premiava i Delfini Blu, che hanno ricevuto il Trofeo dalle mani di Maurizio Felugo, campione del mondo nel 2011 e argento olimpico nel 2012 con il Settebello e oggi Presidente della Pro Recco. “Un’altra esperienza esaltante per i nostri ragazzi – sottolineano Blasco Di Maio e Riccardo Guaresi. Hanno giocato di squadra con grande cuore e alla fine sono stati giustamente premiati. Dai loro primi esordi l’anno scorso sono cresciuti davvero tanto, regalando a noi tecnici ma anche ai loro genitori, che li seguono costantemente, grandi soddisfazioni”.    

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia ci sono altri 77 casi: positiva un'infermiera all'Ingrassia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento