Pallanuoto, tornano in acqua i Delfini Blu: nel weekend a Rapallo il secondo trofeo Emac

Ultimo impegno ufficiale dell’anno per la formazione palermitana di pallanuoto paralimpica composta da atleti autistici e normodotati. I tecnici: "I ragazzi sono cresciuti sotto il profilo tecnico, ma soprattutto sotto l’aspetto relazionale e comportamentale"

La squadra dei Delfini Blu

Tornano in azione per l’ultimo impegno ufficiale dell’anno i Delfini Blu, la formazione palermitana di pallanuoto paralimpica composta da atleti autistici e normodotati. Sabato 14 e domenica 15 dicembre la compagine allenata da Blasco Di Maio e Riccardo Guaresi sarà impegnata a Rapallo per la seconda edizione del Trofeo Emac, insieme alla Waterpolo Columbus di Genova e alla Rari Nantes Florentia di Firenze. Un banco di prova significativo per valutare i progressi realizzati dalla squadra in questi mesi, dopo le diverse partecipazioni ai primi tornei nazionali nel 2018 e nel 2019, con il successo a gennaio scorso nel torneo di Roma e l’importante esperienza la scorsa estate a Malta all’Elite Waterpolo Camp con i campioni del mondo del Settebello, Matteo Aicardi, Stefano Luongo e Valentino Gallo.

A settembre fra l’altro la rosa si è ampliata con l’innesto di nuovi giocatori.  I Delfini Blu esordiranno sabato alle 16,30 alla piscina comunale del Poggiolino contro la Waterpolo Columbus. Domenica poi alle 11 la sfida con la Rari Nantes Florentia prima dell’incontro conclusivo fra Waterpolo Columbus e Rari Nantes Florentia. ”Si torna in vasca per un impegno agonistico con rinnovato entusiasmo – spiegano Blasco Di Maio e Riccardo Guaresi -. I ragazzi in quest’anno sono cresciuti tantissimo sotto il profilo tecnico, ma soprattutto sotto l’aspetto relazionale e comportamentale, il che per noi è già un grande successo”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento