Domenica, 21 Luglio 2024
Sport

Torna il Vivicittà, domenica a Palermo si corre per i diritti e la legalità

L’edizione 2023 vedrà coinvolte 34 città italiane. Si inizia alle 9,30 con partenza dalla pista di atletica leggera dello stadio delle Palme. Giro unico da dieci chilometri, all’interno del parco della Favorita. Tema di quest’anno della manifestazione Uisp sarà la "Corsa dei diritti"

Tutto pronto per la corsa più grande del mondo organizzata dall’Uisp. Il Vivicittà torna protagonista domenica 2 aprile. Tema di quest’anno, sarà la "Corsa dei diritti", slogan che ruota attorno ad alcuni assi tematici particolarmente attuali. Il primo diritto è quello alla pace e ancora il diritto all’aria pulita e a spazi verdi per stili di vita attivi, il diritto allo sport e infine il diritto a una vita dignitosa, per le persone rinchiuse nelle carceri. Saranno in tutto 34 le città in cui si correrà il Vivicittà, 24 quelle in cui si terrà la competitiva sui 10 chilometri; 21 quelle che apriranno le porte delle carceri, per lanciare il messaggio di inclusione sociale. Quattro infine le città estere dove si correrà il Vivicittà:Tuzla (Bosnia Erzegovina), Osaka, Ohtu, Yokohama (Giappone).

Il Vivicittà a Palermo

Nel capoluogo siciliano, la "corsa per tutti" conferma la location dello scorso anno. Partenza e arrivo, infatti, saranno all’interno dello Stadio delle Palme-Vito Schifani. Start alle 9.30. "Il Vivicittà di Palermo – afferma il presidente dell’Uisp Palermo Marialuisa De Simone - è una esperienza che tutti i podisti palermitani, dovrebbero fare, in quanto si corre all’interno di uno dei parchi più grandi d'Europa (Parco della Favorita ndr), polmone verde e fondamentale risorsa di ossigeno della città. Una corsa - conclude la De Simone - che sposa i temi dei diritti e della legalità, con una improrogabile attenzione verso la sostenibilità e l'ambiente, aspetti fondamentali per la sopravvivenza dell'intera umanità”. Una corsa nel segno anche della salute, con il ristoro finale sarà a base di arance, in collaborazione con la Coldiretti.

La Competitiva

Al momento sono poco meno di 350 gli atleti che parteciperanno alla gara; per iscriversi c’è ancora tempo fino a tutta la giornata di sabato 1 aprile. Il meno giovane è Giuseppe Camillo Cucina 83 anni a maggio, la società più numerosa è l’Amatori Palermo con ben 47 atleti al via, seguita dalla Trinacria Palermo con 30. Lo scorso anno a tagliare per primi il traguardo furono Mohamed Idrissi (che bissò il successo del 2018) e Annalisa Di Carlo.

10 Km tutti in un giro

Il percorso  si sviluppa all’interno del Parco della Favorita: un unico giro da dieci chilometri con gli atleti che dopo aver lasciato lo stadio delle Palme, percorreranno Case Rocca, via Ercole, faranno inversione al cosiddetto cancello Leoni, poi viale Diana, transiteranno dal semaforo di Pallavicino, Palazzina Cinese, cancello Pitrè (dove è previsto il giro di boa), ancora viale Ercole, Case Rocca e arrivo all'interno dello stadio di atletica. Domenica inizio alle 9,30 con partenza unica in contemporanea in tutte le 34 città interessate, data attraverso i microfoni radio di Rai Gr1.  

L'albo d'oro racconta la storia del Vivicità

Tanta storia sportiva, nel Vivicittà di Palermo. Nell’albo d’oro spiccano le sei vittorie di Yuri Floriani, cinque quelle ottenute da Totò Antibo (due sulla distanza della mezza maratona), tre quelle di Vincenzo Massimo Modica. Tra le donne ben sei i successi di Silvia La Barbera (l’ultimo nel 2019).  L’edizione del trentennale a Palermo si disputò sulla distanza della mezza maratona, con le vittorie di Vito Massimo Catania e Tatiana Betta.

Le classifiche

Dal punto di vista tecnico, si conferma quella che dal 2019 è una novità, vale a dire i percorsi di 10 km e l’aggiornamento dei coefficienti di compensazione altimetrici, a cura dell’Istituto di Scienza dello Sport del Coni. Obiettivo dare vita a una classifica unica internazionale per tutte le città che correranno domenica 2 aprile.

Ritiro pettorale e pacco-gara

I pettorali si potranno ritirare sabato 1 aprile al negozio "Percorrere" di viale della Croce Rossa 167, dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19. Solo alle società e agli iscritti che provengono da altre province, sarà consentito il ritiro del pettorale il giorno stesso della manifestazione (zona di partenza/arrivo) entro e non oltre le ore 8,30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il Vivicittà, domenica a Palermo si corre per i diritti e la legalità
PalermoToday è in caricamento