Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

Coppa Italia, la notte di Trajkovski: "manita" del Palermo al Francavilla

I rosanero di Tedino strapazzano i pugliesi allenati dal palermitano D'Agostino. Tripletta del macedone, a segno anche Aleesami e Muravski. La Gumina sbaglia il rigore del 6-0

Striscione in curva

Più di 30 gradi e  uno stadio semideserto, con soltanto 5 mila spettatori presenti al Renzo Barbera. Palermo-Virtus Francavilla rischiava di essere il classico match di mezza estate che il più delle volte regala poche emozioni. E invece il nuovo Palermo targato Tedino risponde alla grande battendo il club pugliese 5-0 provando così a placare – almeno per il momento  l’ira degli ultras che hanno deciso di restare fuori dall’impianto di viale del Fante per continuare la guerra a distanza contro il patron Zamparini. Rammarico per la passata stagione, voglia di riscatto e di sorprendere. C’è tutto questo nel gruppo di mister Tedino che vince e convince nella prima uscita stagionale riaccendendo letteralmente l’animo dei pochi intimi del Barbera, prendendosi così i primi applausi della stagione.  Ad avere la meglio al Renzo Barbera  è comunque l’anticiclone Lucifero. 

“Non possiamo permetterci brutte figure”. L’aveva detto mister Tedino in conferenza nella giornata di ieri. Il tecnico rosanero va sul sicuro e schiera la formazione da lui collaudata più volte nei primi impegni amichevoli disputati in ritiro.  3-4-2-1 con Posavec in porta. In difesa esordio in maglia rosa per Bellusci al fianco di Cionek e Struna – che ritorna a giocare al Renzo Barbera a distanza di due anni -, Jajalo-Chochev un binomio a cui difficilmente Tedino potrà rinunciare nel corso della stagione. Insieme al blugaro e al giocatore sloveno Tedino schiera Morganella a destra e Aleesami a sinistra. Tridente offensivo composto dal trio composta da Coronado, Trajkovski e Nestorovski. 

Gol fallito, gol subito. La dura legge del calcio punisce la Virtus  Francavilla che dopo aver sfiorato il vantaggio per colpa di una difesa impreparata si è subito vista costretta a inseguire il Palermo grazie alla rete del macedone Trajkovski. Ottima intesa con  Coronado che serve in aria di rigore il numero 7 del Palermo con un pallone perfetto da spingere solamente oltre le spalle del portiere avversario. La cura rigenerativa di Tedino su Trajskovski funziona alla grande. L’arma in più di questo Palermo è proprio l’attaccante macedone che dopo aver sfiorato il gol diverse volte, trova il raddoppio proprio nel finale del primo tempo con un grande colpo di testa su cross di Morganella. Gli uomini di Tedino vanno al riposo con il risultato di 2-0.  

A inizio ripresa il tecnico rosanero conferma gli undici iniziali sfiorando subito il gol con Nestorovski che in area di rigore non riesce a battere Albertazzi. Intorno alla mezz’ora di gioco Tedino decide di mischiare le carte gettando in mezzo alla mischia Accardi e Murawski per Bellusci e Coronado. Il Palermo spinge il piede dell’accelleratore e al 65’ trova il tris con l’esterno norvegese Aleesami con un diagonale perfetto dal limite dell’area di rigore. Sette minuti più Tardi è ancora Trajkovski portando così gli uomini di Tedino sul risultato di 4-0. Dalle stalle alle stelle. Dopo la stagione negativa dello scorso anno il numero 7 del Palermo riparte alla grande siglando una tripletta impeccabile e prendendosi la standing ovation del Renzo Barbera. Le emozioni però non sembrano mai finire e ad alimentare l’entusiasmo dei sostenitori del club rosanero ci pensa il nuovo arrivato Murawski che all’esordio con la maglia del Palermo segna il gol del definitivo 5-0. a giro del .  Al 90 minuto La Gumina  viene atterrato in  area di rigore e l’arbitro concede il tiro dagli undici metri. Il pubblico invoca a gran voce il nome dell’attaccante palermitano che si incarica di battere il rigore ma, sfortunatamente, deve fare i conti con un ottimo Albertazzi che respinge la conclusione e mette così un punto a un match assolutamente propositivo per gli uomini di Tedino che chiudono il primo impegno stagionale con il risultato di 5-0. Nel terzo turno eliminatorio di Coppa Italia il Palermo affronterà il Cagliari. 

TABELLINO
 
PALERMO:
12 Posavec 6,5; 15 Cionek 6,5;  6 Struna 6,5, 2 Bellusci 6,5 (63’ Accardi 6); 17 Morganella 6, 8 Jajalo 6, 18 Chochev 6, 19 Aleesami 6,5; 7 Trajkovski 8 (75’ La Gumina 5,5), 10 Coronado 6,5 (63’ murawski 6,5); 30 Nestorovski 6,5(cap.).

A disposizione: 1 Alastra, 4 Accardi, 13 Gnahoré, 14 Rolando, 20 La Gumina, 21 Fiordilino, 26 Ruggiero, 29 Pirrello, 33 Petermann, 35 Murawski.
Allenatore: Bruno Tedino 7. 
 
V. FRANCAVILLA: 1 Albertazzi; 4 Prestia, 2 De Toma (cap.), 6 Gallù; 7 Ayna, 20 Folorunsho, 5 Buono, 3 Turi; 23 Rossetti, 9 Saraniti, 11 Valotti (46’ Valotti) 

A disposizione: 12 Colonna, 22 Battaiola, 8 Biason, 13 Pino, 14 Diagné, 15 Delvecchio, 17 Salatino, 18 Di Nicola, 28 Mastropietro, 29 Giampaolo.  
Allenatore: Gaetano D'Agostino.
 
ARBITRO: Daniele Martinelli (Roma 2). 
Assistenti: Pietro Dei Giudici (Latina) - Gaetano Intagliata (Siracusa). 
Quarto ufficiale: Alberto Santoro (Messina). 

AMMONITI – 22’ Aleesami; 40’ Bellusci.

RETI – 12’ Trajkovski; 45+ Trajkovski; 65’ Aleesami; 75’ Trajkovski; 80’ Murawski; 

I MIGLIORI TODAY 

TRAJKOVSKI 8. Apre le danze, porta il Palermo negli spogliatoio sul risultato di 2-0,  e  nella ripresa segna il quarto gol del club rosanero.  L’arma in più del nuovo Palermo targato mister Tedino è sicuramente l’attaccante macedone. Per Trajkovski si tratta della prima tripletta  in maglia rosa siglata in una partita ufficiale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia, la notte di Trajkovski: "manita" del Palermo al Francavilla

PalermoToday è in caricamento