Sport

Centineo illude, ma la rimonta non si completa: Bagheria eliminato in coppa dal Partinico

Il gol di Corso spegne i sogni di qualificazione del Bagheria Città delle Ville

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il miracolo non è arrivato, ma senza dubbio il Bagheria Città delle Ville ci ha messo il cuore nel campo dello stadio Giuseppe La Franca di Partinico. E’ finita solo 1-1, un risultato che non è bastato ai ragazzi di mister Mineo che però ha salutato la Coppa Italia a testa alta. Il Bagheria si presenta con la migliore formazione e già dai primi minuti prova subito a trovare il vantaggio che arriva dopo una manciata di minuti su calcio di rigore trasformato da capitan Centineo che dal dischetto si dimostra sempre infallibile. Lo 0-1 nerazzurro carica i ragazzi di mister Mineo, ma come un fulmine a ciel sereno arriva il pareggio del Don Bosco Partinico firmato Corso che rovina i piani al Bagheria. Il registro però non cambia e sono sempre gli ospiti a tenere il pallino del gioco, ma entra in scena il portiere Versaci che con le sue prodezze più volte evita il raddoppio bagherese.

Nel secondo tempo spinge di più il Bagheria Città delle Ville che sfiora il raddoppio con Accomando, ma la traversa gli nega la gioia del gol. Si difende con ordine la squadra di mister Bellomo che tiene stretto il vantaggio acquisito nella gara di andata. Luca Tomasello si prende sulle spalle tutto il peso dell’attacco e cerca in tutti i modi di trovare il gol che riapre la qualificazione, ma in porta c’è sempre il miracolato Versaci a dire di no ai bagheresi. Il tempo stringe e le energie sembrano finire a tempo scaduto passa il turno il Don Bosco Partinico.

A fine partita abbiamo intervistato Mineo deluso dall’eliminazione, ma contento della prestazione dei suoi: “E’ stata una grande prestazione, l’amarezza è solo per la gara di andata di cui sono il principale responsabile però questa partita ha reso quella giornata solo un lontano e brutto ricordo. La crescita è evidente ma non dobbiamo fermarci di lavorare. Questo gruppo ha grande potenzialità e dobbiamo sfruttarla al meglio. Tenevamo alla Coppa Italia, non è mai bello perdere. Meritavamo di più in questa partita, abbiamo avuto 6-7 palle gol, ma non siamo riusciti a trovare l’impresa. Centineo? Basta dire che è il capitano che serve per far capire l’importanza di questo giocatore in squadra” Adesso il mister nerazzurro ha il compito di preparare la difficile trasferta contro il Gangi: “Domenica avremo una brutta gatta da pelare, Gangi è una squadra molto forte e insieme al Geraci hanno un qualcosa in più, ma noi cercheremo di fare il nostro meglio.” Ringraziamo mister Mineo che come ci ha anticipato domenica sarà chiamato all’impresa contro una squadra attrezzata per vincere il campionato, ma senza dubbio il Bagheria Città delle Ville verrà a Gangi non da turista.

(Fonte: Manuel Busetta – Area Comunicazione ASD Bagheria Città delle Ville)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centineo illude, ma la rimonta non si completa: Bagheria eliminato in coppa dal Partinico

PalermoToday è in caricamento