menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo Faso festeggia con Nestorovski dopo il gol - foto Fucarini

Lo Faso festeggia con Nestorovski dopo il gol - foto Fucarini

Dalla Vis Palermo alla serie A, Lo Faso: "Mai smettere di inseguire i propri sogni"

Il baby talento palermitano, che ha esordito domenica contro il Milan, non sfugge al paragone con Cassano: "Sono onorato, mi rivedo in lui nel modo in cui tocco il pallone. In prestito? Spero di restare e di ritagliarmi il giusto spazio"

“Lottare per la propria maglia è qualcosa di fantastico. Penso di non aver bruciato le tappe”. Tanto per voler vedere il bicchiere mezzo pieno, nonostante il Palermo domenica scorsa abbia perso l’ennesima partita davanti ai propri tifosi, Simone Lo Faso, palermitano di nascita, ha finalmente fatto il suo esordio con la maglia della propria città. E’ lui l’uomo del momento in casa Palermo, tanto da presentarsi in conferenza stampa (per la prima volta in carriera) in un momento così delicato per il club di Viale del Fante. “Prima di entrare in campo – svela l’attaccante 18enne – non mi tremavano affatto le gambe. Ho saputo reggere bene l’emozione, sono entrato con serenità cercando di vivere l’esperienza il più serenamente possibile. Il fatto che sono palermitano non penso possa incidere più di tanto, anzi. Sono il primo tifoso di questa maglia. Per il Palermo darò sempre il massimo”.

Dai pulcini agli Esordienti, dalle Giovanili agli Allievi e dalla Primavera alla prima squadra: “Dopo l’annata positiva con la Primavera speravo potesse arrivare l’esordio in serie A. In allenamento do sempre il massimo, cercando di mettere in difficoltà mister De Zerbi. E’ un onore potermi allenare con giocatori che mettono tutta la loro esperienza a disposizione dei più giovani. Cerco di apprendere qualcosa da tutti. Con Diamanti ho instaurato un ottimo rapporto, potermi allenare al suo fianco per me  è un privilegio”.

Testa sulle spalle e piedi per terra, tanto che subito dopo l’esordio in campionato contro il Milan, l’attaccante rosanero è andato alla scuola calcio Vis Palermo (via Michelangelo) per ringraziare personalmente Diego Tutrone, ex allenatore dei Pulcini che prima di tutti ha creduto in lui. “Ci tengo a ringraziare ancora una volta Tutrone, ma anche Baccin e Bosi. Inoltre ringrazio il presidente Zamparini per questa bellissima opportunità”.

Nonostante la sua giovane età il baby-rosanero è già stato paragonato a giocatori del calibro di Antonio Cassano: “Ringrazio Di Marzio per avermi paragonato a un giocatore importante come ‘Fantantonio’. Tutto ciò può fare soltanto piacere. Mi rivedo in Cassano nel modo in cui tocco il pallone”. Dopo l’esordio nella massima serie, l’obiettivo di Simone Lo Faso è quello di ritagliarsi il proprio spazio, evitando così una possibile cessione in prestito a gennaio. “Adesso – dice – continuerò a fare quello che ho sempre fatto. La società deciderà cosa fare in futuro. Per il momento continuerò ad allenermi con la stessa intensità e con la stessa voglia di sempre. De Zerbi è un allenatore preparatissimo e penso che il suo gioco possa fare al caso di tutti. La squadra lo segue. Io non ho visto un cambiamento dopo la sosta. Anche se sono arrivare diverse sconfitte – confessa Lo Faso – vedo sempre lo stesso Palermo. Una squadra che entra in campo per vincere ogni partita. Diciamo che abbiamo avuto poca fortuna”. Il giocatore palermitano ha poi voluto lanciare un messaggio a tutti coloro che sognano un giorno di poter indossare la maglia della propria città: “Non bisogna mai smettere di inseguire i propri sogni - conclude - e bisogna crederci fino in fondo”.

TEGOLA RAJKOVIC - Nuovo stop per Slobodan Rajkovic. Guai fisici per il difensore centrale, dopo il rientro dal problema al naso. Il calciatore - si legge in un comunicato della società - in seguito ad un trauma distorsivo al ginocchio rimediato oggi durante l’allenamento". Gli esami alla gamba destra hanno evidenziato una lesione intraspongiosa del piatto tibiale postero-laterale e una lesione di I/II grado del muscolo soleo. Il calciatore ha iniziato la fiosaterapia. Incerti i tempi di recupero
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento